facebook twitter rss

Ex Fim, firmato l’accordo di programma
tra Comune e Provincia
per la riqualificazione dell’area

PORTO SANT'ELPIDIO - Ecco i dettagli del progetto di riqualificazione. Dalla firma del decreto da parte della presidente Canigola, 30 giorni per riunire il consiglio e approvare definitivamente il piano
giovedì 8 Febbraio 2018 - Ore 17:13
Print Friendly, PDF & Email

Siglato oggi pomeriggio dal presidente della Provincia di Fermo Moira Canigola e dal sindaco del Comune di Porto Sant’Elpidio Nazareno Franchellucci l’accordo di programma per la riqualificazione urbana dell’area ex-Fim  a Porto Sant’Elpidio.
Presenti i tecnici dell’ufficio urbanistica della Provincia di Fermo, il tecnico del comune di Porto Sant’Elpidio , il legale rappresentante della società Fim spa, Alberto Simonetti, proprietaria dell’area e i rappresentanti della società Fima che ha curato il progetto di riqualificazione.
“Il progetto urbanistico dell’area – fanno sapere dalla Provincia – nasce con l’obiettivo di riqualificare una porzione di territorio di grande interesse per la città di Porto Sant’Elpidio e per l’area vasta circostante. La sua collocazione a ridosso del mare, in posizione baricentrica rispetto alla città, la rende un unicum nel panorama delle aree industriali dismesse.

Moira Canigola e Nazareno Franchellucci

COSA PREVEDE IL PROGETTO DI RIQUALIFICAZIONE
• la realizzazione di una nuova viabilità che costeggia la ferrovia, posta sul confine ovest della proprietà FIM, finalizzata a rappresentare una valida alternativa al lungomare esistente (Via Faleria) in modo da consentirne l’uso pedonale in alcuni periodi dell’anno;
• la realizzazione di tre grandi aree di parcheggio pubblico funzionali al piano, alle aree verdi circostanti ed alla spiaggia;
• la realizzazione di un nuovo asse di collegamento ciclo-pedonale tra la parte nord dell’area, verso il centro, e la parte sud fino al nuovo parco;
• la realizzazione di un grande parco urbano a sud dell’area Fim;
• la realizzazione di una piazza sul mare in corrispondenza della ‘Cattedrale’
• la completa riqualificazione della ‘Cattedrale’ ed alla sua completa trasformazione in albergo, con localizzazione al piano terra di funzioni ed usi non esclusivi alla gestione alberghiera;
• la completa ristrutturazione della Palazzina Uffici per usi direzionali;
• il trasferimento alla Provincia della somma di 500.000 euro destinata alla realizzazione da parte della Provincia stessa di un intervento di mobilità dolce di valenza intercomunale. In particolare dal tratto ciclabile che dall’area ex FIM si dirige vero sud e si inoltra lungo il fiume Tenna di competenza comunale”.

La Presidente Canigola firmerà il decreto la prossima settimana. Da li la legge prevede 30 giorni per riunire il consiglio comunale. Quindi entro il 15 marzo ci sarà il consiglio per approvare definitivamente il piano.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page

Caricamento..

Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


Caricamento..
X