facebook twitter rss

Carta d’identità elettronica
in arrivo anche a Ponzano

PONZANO DI FERMO - L'assessore Ruta: "La nuova C.I.E., della dimensione di un bancomat e dotata di molti sistemi di sicurezza ha la stessa durata della carta attuale, sarà rilasciata solo alla scadenza di quella posseduta (o nei sei mesi precedenti la data di scadenza)"
venerdì 9 Feb 2018 - Ore 11:44
Print Friendly, PDF & Email

Dal prossimo 12 febbraio anche il Comune di Ponzano di Fermo uno dei primi “Piccoli Comuni” rilascerà ai suoi cittadini la Carta di Identità Elettronica (C.I.E.).
“La nuova C.I.E., della dimensione di un bancomat e dotata di molti sistemi di sicurezza – fa sapere l’assessore alle politiche sociali, Andrea Ruta – ha la stessa durata della carta attuale, sarà rilasciata solo alla scadenza di quella posseduta (o nei sei mesi precedenti la data di scadenza).
Le precedenti carte di identità cartacee continuano quindi ad essere valide sino alla scadenza naturale e non devono né possono essere sostituite, tranne che in caso di deterioramento, furto o smarrimento, previa denuncia.
La nuova carta di identà ha caratteristiche di elevata tecnologia in conformità agli standard europei e ciò consente maggiore sicurezza per evitare la falsificazione del documento. Anche il materiale plastico utilizzato sarà meno deteriorabile e permetterà una maggiore durata.

La C.I.E. sarà inoltre lo strumento con cui i cittadini possono avere accesso vari servizi erogati dalle pubbliche amministrazioni e consentirà il rilascio dello S.P.I.D. (Sistema pubblico di identità digitale) al titolare di ogni C.I.E.

l documento può essere richiesto in qualsiasi momento e la sua durata varia secondo le fasce d’età di appartenenza.

Nel dettaglio:

3 anni per i minori di età inferiore a 3 anni;
5 anni per i minori di età compresa tra i 3 e i 18 anni;
10 anni per i maggiorenni.
Il comune di residenza acquisisce i dati del cittadino, la fotografia e le impronte digitali e li trasmette telematicamente al Ministero dell’Interno il quale, attraverso il Poligrafico dello Stato, emetterà la Carta di Identità Elettronica e la recapiterà all’indirizzo dichiarato dal cittadino (oppure in Comune) entro 6 giorni lavorativi. Occorrerà quindi, come per il passaporto, richiedere la carta d’identità per tempo, dal momento che il rilascio non è immediato.

Documentazione da presentare per ottenere la Carta d’Identità Elettronica:
• una fototessera in formato cartaceo (Questa soluzione è preferibile per garantire maggior rapidità alle operazioni di inserimento dati; la foto viene acquisita digitalmente e restituita), o elettronico, su un supporto USB (contenente solamente il file immagine della foto) che dovrà rispettare determinate caratteristiche disponibili nella sezione “Modalità di acquisizione foto”;
• la tessera sanitaria o codice fiscale; occorre l’originale per acquisirne rapidamente i dati senza errori
• la carta d’identità precedente o la denuncia di furto o smarrimento;
• permesso di soggiorno e passaporto (o altro documento di riconoscimento) per i cittadini extracomunitari residenti;
• la tessera sanitaria o codice fiscale; occorre l’originale per acquisirne rapidamente i dati senza errori;
• procede con l’operatore comunale all’acquisizione delle impronte digitali, secondo le modalità consultabili a questo indirizzo “Modalità di acquisizione impronte”;

Il corrispettivo, in caso di prima emissione o rinnovo per scadenza, è di 22 euro (16,79 euro costi per spese sostenute dallo stato); il costo del duplicato in caso di deterioramento o smarrimento e furto è di 28 euro (16,79 euro costi per spese sostenute dallo stato).
Il pagamento avviene direttamente allo sportello il giorno della richiesta della carta di identità elettronica. Bisognerà inoltre conservare il numero della ricevuta di pagamento.

Il Comune di Ponzano di Fermo dal 12 febbraio 2018 rilascia di regola solo la carta d’identità elettronica (CIE), che sostituisce obbligatoriamente il tradizionale documento cartaceo. Soltanto in casi di urgenza o previsti dalla legge è possibile rilasciare ancora la Carta di Identità Cartacea, ad esempio, per motivi di salute, viaggi imminenti (di cui si abbia già il biglietto da mostrare all’operatore), la partecipazione a concorsi pubblici o gare pubbliche, consultazioni elettorali e per i cittadini iscritti all’Aire (i cittadini iscritti all’Aire devono richiedere la CIE al Consolato di riferimento).

Nel caso in cui il richiedente la CIE sia genitore di minori è necessario che presenti anche dichiarazione di assenso all’espatrio sottoscritta dall’altro genitore o esercente la responsabilità genitoriale, ai sensi della legge n. 1185 del 1967. In alternativa è necessario fornire l’autorizzazione del giudice tutelare. L’assenso ovvero l’autorizzazione del giudice devono essere presentati anche nel caso in cui la richiesta di emissione del documento riguardi il minore. Per maggiori informazioni e approfondimenti è possibile consultare il sito www.cartaidentita.interno.gov.it – www.cartaidentita.interno.gov.it/normativa”.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page

Caricamento..

Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


Caricamento..
X