facebook twitter rss

Kaspar Treier in crescita,
pronto a risollevare la Poderosa

SERIE A 2 - L’ala estone, partita dopo partita, guadagna fiducia e minuti di gioco, sempre più indispensabile per ridare freschezza, specie dopo le ultime due sconfitte, alla XL Extralight Montegranaro
Print Friendly, PDF & Email

L’ala della XL Extralight, Kaspar Treier, in conferenza stampa

PORTO SAN GIORGIO – Il consueto appuntamento con il Poderosa Caffè oggi si è tenuto presso l’ospitale Bar degli Amici, in viale dei Pini e la telecamera era puntata sul giovanissimo gialloblù Kaspar Treier, ala di due metri di altezza, classe 1999. L’atleta del team veregrense ha chiarito le ragioni oggettive delle ultime due sconfitte e si dichiara pronto a dare il massimo in campo, mettendo a disposizione dei veterani la sua energia nuova. Parlando un italiano quasi perfetto, a dispetto dei soli quattro anni dal suo arrivo nella Penisola direttamente dall’Estonia, risponde così sugli argomenti sottoposti dai giornalisti.

Kaspar Treier

Zero punti in quattro giorni

Riguardo agli esiti negativi delle gare contro Verona (domenica) e Treviso (mercoledì) è molto lucido e dà un’analisi obiettiva: “Sono due squadre davvero forti, non è concessa né distrazione né lieve errore, visto che erano pronti a punirci con tiri da tre o rapidi layup”.

Vero è che si possono trovare delle attenuanti alle ultime due sconfitte, in modo da rendere meno gravosa una ripartenza ottimista: “A Verona in effetti non avevamo Powell, e quando manca un americano si soffre particolarmente. Per quanto riguarda Treviso, la partita di mercoledì al Palasavelli è stata totalmente diversa da quella nel girone di andata, quando noi eravamo freschi e forti e loro invece erano privi di quattro giocatori fondamentali. Quindi possiamo dire che abbiamo fatto del nostro meglio con entrambe le avversarie, che hanno meritato davvero il risultato”.

Il prossimo match a Forlì

Domenica si cercherà di battere la Unieuro: “Ha dimostrato di avere grandi qualità, basti pensare che ha battuto Trieste e Roseto: è nel complesso un’ottima squadra, che, nel particolare, ha degli esterni notevoli. Inoltre, da non trascurare, è il fatto che la trasferta ci porterà in un palazzetto affollato con una gran bella storia alle spalle. Io spero di poter aiutare il gruppo e di continuare sulla strada intrapresa finora, cioè con sempre più minuti di gioco in campo, grazie ad una crescente fiducia del coach nelle mie capacità”.

La sua esperienza nell’Under 20, dove è capace anche di segnare 40 punti a partita 

“E’ un campionato altrettanto emozionante”, dice il giovane trascinatore che contro il Siena è stato artefice di una spettacolare rimonta, “e lunedì a Montegranaro dobbiamo vincere perché siamo secondi e giocheremo proprio per arrestare la corsa del Pesaro capolista”. Appuntamento quindi lunedì 12 febbraio ore 19.00 in casa, nella Bombonera, per la impegnativa prima di ritorno contro la VL Paparini Pesaro.

Silvia Remoli

 

Treier e giovani fans

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


X