facebook twitter rss

Flavio Destro: “La strada è
ancora lunga, continuiamo così”

SERIE C - L’allenatore dei gialloblù, freschi dell'impresa di sabato contro il Teramo, mantiene calma e concentrazione in vista del Bassano, prossimo avversario della sua Fermana, e rivede con la squadra gli errori fatti nel primo tempo con gli abruzzesi
martedì 13 febbraio 2018 - Ore 16:55
Print Friendly, PDF & Email

Il tecnico della Fermana Flavio Destro

FERMO – Non si smentisce mai, il tecnico canarino, che, nonostante gli umori alti e l’entusiasmo alle stelle per i tre punti conquistati nel recente scontro in casa, invita i suoi ragazzi a frenare l’euforia e tenersi lucidi: “E’ vero che la vittoria ci permette di staccarci in classifica dalle dirette concorrenti in ottica salvezza, ma non abbiamo ancora nulla di certo. Quindi restiamo coi piedi per terra”.

Ed anche con gli occhi incollati allo schermo, potremmo precisare, dato che agli allenamenti di oggi Flavio Destro per prima cosa ha mostrato il video della partita con il Teramo per correggere gli errori fatti: “Ci sono state delle cose che non mi sono piaciute, che dovevamo fare meglio specie perché avevamo studiato l’avversario, mi riferisco in particolare al secondo gol” dice con puntiglio. Poi si ammorbidisce parlando della ripresa: “Fortunatamente dopo l’intervallo sono emerse la stima e consapevolezza di poter andare a riacciuffare una partita compromessa”, ecco perché non mostrerà ai suoi giocatori spezzoni relativi al secondo tempo, lì errori non ce ne sono stati.

Dobbiamo esser positivi per quello che abbiamo fatto, ma non dobbiamo andare più di tanto oltre”, termina la frase ridimensionando come sempre le esultanze. In effetti la strada verso la fine del campionato è ancora lunga, così come è lunga la strada che la Fermana dovrà percorrere per raggiungere Bassano del Grappa.

Sabato alle ore 16.30 presso lo stadio Rino Mercante (struttura che ha ospitato anche campionati mondiali di ciclismo essendo provvisto di velodromo) si terrà la sfida contro i veneti, che i canarini prepareranno sin da oggi, curando l’aspetto emotivo (facendo tesoro della reattività recentemente dimostrata) ed anche quello tattico-tecnico, cercando di non concedere nulla sul campo.

E’ una squadra in salute, in crescita, pare aver trovato una sua definita identità. Ha grande qualità, soprattutto davanti”, la descrive così mister Destro. Ecco perché, ribadisce, “Contenti sì, ma mai tranquillissimi”, come a dire che è giusto essere soddisfatti, ma si sbaglia ad essere adagiati e spenti.

Silvia Remoli


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page
Caricamento..


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


Caricamento..
X