fbpx
facebook twitter rss

“I gazebo annuali sono una necessità,
regolamento non più rinviabile”
l’appello di Confcommercio

PORTO SAN GIORGIO - L'associazione di categoria si riunirà domani nella sua sede di Fermo per parlare del regolamento dehors. All'odg anche occupazione suolo pubblico, corso obbligatorio sulle ludopatie, nuova normativa sui sacchetti di plastica compostabili e scadenza Siae
Print Friendly, PDF & Email

Si terrà domani giovedi 15 febbraio alle ore 15,30 presso la nuova sede di Confcommercio Marche Centrali di Fermo la riunione di tutti i pubblici esercizi per  parlare di suolo pubblico, regolamentazione gazebo, corso obbligatorio sulle ludopatie, della nuova normativa sui sacchetti di plastica compostabili e della scadenza Siae del prossimo 28 febbraio.

La regolamentazione dell’occupazione del suolo pubblico con i gazebo – fanno sapere da Confcommercio guardando, in questo caso, alla città di Porto San Giorgio – non è più rinviabile, tenerli per 10 mesi e mezzo per poi rimuoverli ed aspettare un mese e mezzo  per  rimontarli ha dei costi insopportabili per l’operatore. Il gazebo è un servizio importante per la nostra città che, sempre di più, si sta contraddistinguendo per l’alta concentrazione di bar, ristoranti e pizzerie; inoltre,  il modo di fare ristorazione è cambiato negli anni. Ora si concentra  specialmente sul fine settimana e nelle ricorrenze da calendario – dicono in Confcommercio Marche Centrali – e, se non si è in grado di ospitare le richieste, il cliente non aspetta più e va da un’altra parte. Questo significa perdere occasioni d’oro di lavoro non solo  per l’operatore commerciale ma anche per gli addetti del settore. E’ una condizione che non ci possiamo permettere né la città  si può permettere. Porto Sant’Elpidio ha una regolamentazione dei gazebo annuale è ora che anche Porto San Giorgio faccia delle scelte che aiutino la crescita e l’accoglienza turistica. Con la passata amministrazione comunale avevamo intrapreso un percorso ed avevamo avuto assicurazioni da parte dell’ex assessore Ciabattoni  di affrontare con occhio attento questa problematica, ora Confcommercio Marche Centrali chiede la stessa attenzione ai nuovi assessori preposti, confidando che  l’ interesse  verso il comparto commerciale che rappresentiamo, non sia terminato con lo scrutinio elettorale”.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


X