facebook twitter rss

Sequestrate 80 piante di marijuana
in una casa inagibile per il sisma

MACERATA - Complessivamente, sono state sequestrate 80 piante di marijuana e 80 grammi di sostanza già essiccata e pronta per lo spaccio
Print Friendly, PDF & Email

 

Operazione dei finanzieri della Compagnia di Macerata contro lo spaccio di stupefacenti: sequestrati in un’abitazione, dichiarata inagibile dopo il sisma, 80 piante di marijuana e 80 grammi di sostanza essiccata dello stesso tipo di stupefacente oltre ad attrezzatura varia per la coltivazione in serra. Durante l’operazione sono stati sequestrati 1,2 chili di polvere da sparo e ritirate in via cautelare due pistole, tre fucili e una carabina oltre ad armi da “punta e da taglio”. I finanzieri del Nucleo Mobile della Compagnia di Macerata sono riusciti ad individuare un’abitazione inagibile dopo il sisma, nella quale vi era il forte sospetto vi fosse occultata una serra per la coltivazione di marijuana.

 

Dopo una serie di osservazioni, i finanzieri hanno eseguito una perquisizione nell’abitazione, che ha permesso di individuare una serra adibita a coltivazione di piante di marijuana, con attrezzature e materiali utili alla produzione ed al confezionamento per fini di spaccio dello stupefacente ricavato. Complessivamente, sono state sequestrate 80 piante di marijuana e 80 grammi di sostanza già essiccata e pronta per lo spaccio. Sequestrata anche l’attrezzatura ed i fertilizzanti utilizzati per la coltivazione della marijuana, il cui valore si stima essere di circa 20mila euro. Nel corso della concomitante perquisizione eseguita nel domicilio del responsabile, i finanzieri hanno sequestrato 1,2 chili di polvere da sparo illegalmente detenuta e ritirato in via cautelare armi da fuoco (due pistole, tre fucili e una carabina) e armi da “punta e da taglio” rinvenute nell’appartamento del responsabile, cittadino italiano, munito di licenza di porto d’armi per uso sportivo.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti