facebook twitter rss

Il Cobà non si ferma più,
battuto il Corinaldo per 6 – 2

CALCIO A 5 - Doppietta di Siviero poi Mazoni, Paschoal, Mancini e Lamedica a bersaglio. "Vittoria meritata e portata a casa con determinazione, gli Sharks saranno un osso duro sino alla fine", il commento di un entusiasta presidente Manlio De Robertis
Print Friendly, PDF & Email

FERMO – Sedicesima di campionato che sorride ancora al Futsal Cobà, che dedica il rotondo successo per 6 – 2 (doppietta Siviero, Mazoni, Paschoal, Mancini, Lamedica) ottenuto contro il Corinaldo a Simona, tifosa della prima ora e moglie del prezioso collaboratore Stefano Calcinaro, scomparsa in settimana (osservato in sua memoria un minuto di raccoglimento).

Inaspettatamente, dopo una impressionante serie di tentativi per i locali (Sgolastra, Lamedica e Paschoal ci provavano da diverse posizioni), che avevamo esaltato a più riprese i riflessi dell’estremo ospite, erano stati invece gli ospiti a passare in vantaggio sfruttando un contropiede. Out il portiere titolare Moretti, i pali degli Sharks nella gara odierna erano appannaggio dei fratelli Quondamatteo, rispettivamente Valerio nella prima e Vittorio nella seconda frazione: entrambe positive le loro prestazioni, con il Corinaldo che non riusciva a fare lo sgambetto agli Squali, lucidi e concentrati nel portare a casa il risultato e nel proseguire la rincorsa alla vetta.

Alla sorprendente rete corinaldese faceva comunque subito eco il pari griffato Siviero che finalizzava di piatto una bella azione, continuando a tenere sull’attenti il portiere ospite, abilissimo a cercare di blindare la sua porta da tutte le sortite biancoazzurre.
Nulla però poteva il pur bravo portiere sul raddoppio firmato dallo stesso “Mandrake” che insaccava un assist al bacio di Sgolastra. La bomba sotto l’incrocio di Mazoni valeva il 3 – 1 che chiudeva la prima frazione, mentre Valerio Quondamatteo sbarrava ogni varco ed i padroni di casa macinavano gioco e occasioni, cercando di scalfire il fortino corinaldese.

Nella ripresa gli ospiti provavano a reagire, mentre tra i pali locali si faceva onore a suon di belle parate Vittorio Quondamatteo. Il 4 – 1 in apertura della seconda frazione portava la firma di Paschoal. Tra le fila degli Sharks subentravano gli under Zacheo, Torresi e Mancini ed era proprio quest’ultimo a realizzare il 5 – 1 in tap in dopo una precedente conclusione non trattenuta di Sgolastra (autore poco dopo anche di uno splendido pallonetto). Il Corinaldo, che non usava la carta del portiere di movimento, riusciva ad accorciare le distanze sugli sviluppi di un angolo ma era poi Lamedica a mettere il sigillo sul 6 – 2 finale.

“Una vittoria meritatissima e conseguita con grande determinazione – il commento a caldo del presidente Manlio De Robertis –, un risultato che ci consente di proseguire la rincorsa in campionato e di avvertire gli avversari che ci precedono che noi non molleremo fino alla fine, facendo loro sentire sempre il nostro fiato sul collo. Il Futsal Cobà c’è e sarà un osso duro fino all’ultima giornata“.

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


X