facebook twitter rss

In quattro tentano una truffa ad un’anziana,
l’arrivo di una conoscente fa saltare il piano

MONTEGRANARO – Il caso è stato segnalato alla locale stazione dei Carabinieri. Purtroppo nessuno è riuscito a prendere la targa e a riconoscere il modello dell'auto
Print Friendly, PDF & Email

carabinieri generica

di Loredano Zengarini

Segnalato a Montegranaro un nuovo caso sospetto di tentata truffa ad una persona anziana. Episodio per cui non è stata sporta denuncia ma che è stato segnalato alla locale stazione dei Carabinieri. Nella giornata di venerdì, infatti, un gruppo formato a quanto sembra da quattro donne, ha cercato di entrare nell’appartamento di un’anziana che vive da sola nel quartiere San Liborio, ma che viene spesso visitata da amici e parenti. La banda probabilmente conosceva la situazione della vittima e le abitudini di chi frequentava la casa. Le donne si sono divise i vari compiti: una è rimasta nell’auto, un’altra si è piazzata davanti l’entrata del condominio e le altre due hanno raggiunto l’abitazione dell’anziana signora.

A far fallire il tentativo di truffa l’arrivo di una conoscente. Infatti, mentre quest’ultima si avvicinava all’ingresso del condominio, è stata fermata dalla donna appostata all’ingresso che gli ha rivolto la strana richiesta di accompagnarla dalla via vicina. Il tutto allo scopo di allontanarla e dare modo alle complici di portare a termine il piano. Alle rimostranze della conoscente dell’anziana, che non intendeva accompagnare una sconosciuta nonostante l’insistenza di quest’ultima, la complice in auto ha chiamato al cellulare le due che erano entrate nel condominio per avvisarle che il piano stava andando a rotoli; quindi, le donne hanno raggiunto frettolosamente le complici per darsi alla fuga.

Nonostante i vari testimoni presenti, però, nessuno, nemmeno chi ha assistito alla scena dai balconi, ha pensato a prendere la targa dell’auto e non sono riusciti a riconoscere neanche il modello della stessa vettura.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


X