facebook twitter rss

Monte San Pietrangeli a tutto led:
nuove lampade in via San Biagio
e nella zona industriale

LAVORI PUBBLICI - Gli interventi già in corso, e quelli in programma, avranno il pregio di ridurre da subito i consumi energetici e di ottimizzazione l’illuminazione stradale, rendendola allo stesso tempo più omogenea in tutto il territorio ed efficace
Print Friendly, PDF & Email

Sono iniziati da pochi giorni i lavori di riqualificazione della pubblica illuminazione a Monte San Pietrangeli. Dopo l’installazione lo scorso settembre di lampade a tecnologia Led in viale Marconi, nuovi corpi illuminanti, sempre a led, verranno installati ora nelle zone periferiche di via San Biagio e nella zona industriale.

“Come preannunciato in occasione dell’incontro pubblico dello scorso gennaio, abbiamo iniziato l’opera di riqualificazione dell’illuminazione cittadina – commenta l’assessore al Bilancio Niko Fonti -. È questa un’opera doverosa vista la disastrata situazione che abbiamo trovato, con zone del paese completamente al buio o poco e male illuminate. L’operazione è perfettamente sostenibile dal punto di vista finanziario ed anzi, nel medio periodo il bilancio comunale ne trarrà beneficio perché, a fronte dell’onere per l’intervento, vi sarà da una lato un risparmio energetico conseguito a seguito dell’efficientazione, e dall’altro una riduzione dei costi di gestione degli impianti”.

“La riqualificazione della pubblica illuminazione – aggiunge il sindaco Paolo Casenove – va nell’ottica di continuare la nostra costante campagna per migliorare da un lato i servizi di base offerti alla cittadinanza e dall’altro per creare le condizioni di un duraturo risparmio di risorse finanziarie. Gli interventi già in corso, e quelli in programma, avranno il pregio di ridurre da subito i consumi energetici e di ottimizzazione l’illuminazione stradale, rendendola allo stesso tempo più omogenea in tutto il territorio ed efficace, anche in ottica di sicurezza percepita. Dovendo procedere per lotti, ci siamo dovuti dare delle priorità, in cima alle quali abbiamo individuato i servizi alle aziende e di conseguenza l’area della zona artigianale in cui, appunto, l’intervento è partito per primo”.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


X