fbpx
facebook twitter rss

San Marco, contro l’Helvia Recina
matura un pari a reti inviolate

PROMOZIONE - Gli uomini di mister Peppino Amadio dividono la posta in palio con la compagine maceratese ora a cinque punti dalla zona playoff. Per la matricola terribile di Servigliano prosegue così la caccia alla capolista Potenza Picena, nella giornata in esame vittoriosa in casa sul Monturano Campiglione
Print Friendly, PDF & Email

Il San Marco mentre entra in campo. Immagine di repertorio

MACERATA – Finisce con un pareggio senza reti il big match della quinta di ritorno tra Helvia Recina e San Marco Servigliano Lorese, un punto che muove la classifica di entrambe e lascia tutto invariato per quanto riguarda la squadra di mister Carassai. Dopo la sconfitta di Montefano e la vittoria in casa della Pinturetta in settimana, che ha ipotecato la finale di Coppa Italia, era importante non perdere contro l’ostica formazione fermana per ritrovare fiducia e rimanere in scia della zona playoff. Al contrario la squadra del tecnico Amadio osserva il Potenza Picena in cima alla classifica forte del successo odierno sul Monturano Campiglione. 

IL TABELLINO

HELVIA RECINA 0: Recchi, Piccioni, Montanari, Hoxha, Capparuccia, Pagliarini, Perrella (45′ Massini), Campana (84′ Domizioli), Marcoaldi (79′ Di Crescenzo), Badiali, Maccioni (68′ Mandorlini). All. Ermanno Carassai

SAN MARCO SERVIGLIANO LORESE 0: Carnevali, Bruni (65′ Jallow), Iommi, Fortunati, Finucci (83′ Fermani), Aloisi (65′ Guing), Mancini (81′ Pettinari), Quadrini, Cerbone, Iacoponi, Frascerra. All. Peppino Amadio

ARBITRO: Samira Curia di San Benedetto del Tronto; Baldisserri di Ancona e Silenzi di San Benedetto del Tronto

NOTE: Ammoniti Piccioni, Massini, Quadrini, Cerbone

LA CRONACA

La gara si dimostra subito equilibrata, giocata sotto una pioggia battente, ed è l’Helvia a sfiorare il gol al quinto minuto con un colpo di testa di Capparuccia messo in angolo da Carnevali e sul corner successivo con Marcoaldi che, sempre di testa, non inquadra il bersaglio grosso da pochi passi. I maceratesi giocano in maniera più attendista a copertura della propria metà campo e lasciano maggiormente l’iniziativa al San Marco, cercando così di sfruttare le ripartenze. Il risultato: entrambe si annullano sul campo con il possesso palla a favore del Servigliano ma con occasioni da gol limitate. L’Helvia ci prova su punizione con Montanari e Badiali senza esito, per gli ospiti solo un sinistro centrale dal limite di Frascerra bloccato a terra da Recchi e qualche cross dalle fasce controllato dalla difesa.

A ridosso del quarantesimo la seconda occasione buona per la truppa di Carassai, con Badiali che da buona posizione piazza il piatto destro ma trova la respinta da terra di Finucci. Il primo tempo è tutto qui e la ripresa si svolge sulla stessa falsa riga. Ospiti più manovrieri con il pallone tra i piedi ma poco incisivi in avanti ed Helvia che non sfrutta a dovere un paio di possibili ripartenze in campo aperto. Solo nel recupero la San Marco si rende insidiosa con una mischia in area sulla quale la difesa maceratese è costretta a respingere un paio di conclusioni ripetute di Cerbone e Iommi.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


X