facebook twitter rss

Parcheggi selvaggi all’ex ospedale:
“I mezzi di soccorso
non riescono a passare”

PORTO SAN GIORGIO - La denuncia di alcuni cittadini che si trovano a frequentare quasi quotidianamente l'ex ospedale sangiorgese a cui si aggiungono alcune voci dal personale dipendente: "Auto parcheggiate dappertutto. E i mezzi di soccorso sono in difficoltà"
venerdì 23 Febbraio 2018 - Ore 19:03
Print Friendly, PDF & Email

A sentir parlare chi frequenta l’ex ospedale di Porto San Giorgio, oggi sede del Distretto 2 dell’Area vasta, e anche alcuni che ci lavorano, ogni giorno è la stessa storia. Una brutta storia. Parcheggi selvaggi. Ma non solo. Se infatti non dovesse bastare l’inciviltà di chi si parcheggia con la propria auto sui posti riservati ai disabili, c’è anche il grosso rischio procurato da chi si posteggia in punti che spesso rallentano, e non poco, le manovre dei mezzi di soccorso del 118. Insomma al distretto sanitario sangiorgese è caos parcheggi. “Qui – raccontano alcuni cittadini – siamo all’assurdo, nel commentare questi episodi siamo al doppio scandalo: quello legato agli automobilisti che, pur non avendone alcun diritto, parcheggiano le loro auto nei posti riservati ai disabili, e quello relativo a vetture lasciate qua e là, anche in posti dove il posteggio è assolutamente vietato, e non per le fantasie di qualcuno ma perché quelli in questione sono spazi essenziali per le manovre dei mezzi di soccorso, come quelli del 118. Chiamare i vigili urbani? E pensate che non lo facciamo? A volte vengono, altre no. Alcuni giorni fa il 118 non riusciva a manovrare per uscire in emergenza. E chi parla di riaprire il Punto di Primo Intervento a Porto San Giorgio prima dovrebbe occuparsi di queste emergenze che si mescolano all’inciviltà”.

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page

Caricamento..

Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


Caricamento..
X