facebook twitter rss

“Quale sanità aspettando il nuovo ospedale?”: da Amandola i dubbi della Ricciatti

POLITICA - Visita alla Rsa, agli ambulatori specialistici e alla Radiologia per la deputata uscente, candidata per Liberi e Uguali per il collegio Marche Sud
venerdì 23 Febbraio 2018 - Ore 17:57
Print Friendly, PDF & Email

Nella mattinata di oggi Lara Ricciatti, vice capogruppo di Articolo Uno Mdp alla Camera dei Deputati e capolista di Liberi e Uguali per il collegio Marche Sud, ha visitato la Residenza Sanitaria Assistita di Amandola, gli ambulatori specialistici e la Radiologia.

“Ho registrato degli importanti passi in avanti, come la riapertura della stessa Rsa – commenta la deputata uscente – ma il mio timore è che la città di Amandola perda la propria struttura ospedaliera. Sono consapevole del progetto della realizzazione del nuovo ospedale, previsto indicativamente per il 2023, ma una domanda devo farmela e voglio farla all’Asur e alla Regione Marche: la città di Amandola e tutta l’area montana come faranno fino a che non verrà ultimata la realizzazione del nuovo nosocomio?

Voglio continuare a tenere alta l’attenzione su questo aspetto, perché il rischio è che questa zona rimanga senza servizi e che ci si ritrovi di fronte ad un ulteriore aumento del fenomeno dello spopolamento.

Serve a poco l’apertura della nuova radiologia in assenza di un ospedale funzionale, capace di dare risposte ai cittadini. Non è possibile, inoltre, continuare ad avere i servizi di emergenza e di dialisi nei container al campo sportivo. Occorre lavorare per garantire il pieno funzionamento di una struttura capace di soddisfare le esigenze delle comunità che, in quest’area, vivono e chiedono servizi”.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page

Caricamento..

Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


Caricamento..
X