facebook twitter rss

Dai Vigili del Fuoco a RisorgiMarche,
passando per Instagram: a Tipicità
la comunicazione del sisma

FERMO - Per il quarto anno consecutivo torna il corso di formazione per giornalisti “Territori da comunicare”, realizzato in collaborazione con l'Ordine dei Giornalisti delle Marche, il patrocinio di Redattore Sociale ed il supporto social della community IgersMarche
Print Friendly, PDF & Email

Tipicità, tra le più importanti manifestazioni enogastronomiche a livello nazionale, propone per il quarto anno consecutivo – in collaborazione con l’Ordine dei Giornalisti delle Marche, il patrocinio di Redattore Sociale ed il supporto social della community IgersMarche – il corso di formazione per giornalisti “Territori da comunicare”, che sarà dedicato alle esperienze nel mondo dell’informazione e della comunicazione tra il dramma del terremoto e le spinte alla rinascita.

“Abbiamo sempre collaborato ad un’iniziativa che riteniamo importante per comprendere i cambiamenti del mondo dei media e in particolare dei social network nella comunicazione turistica – commenta Nadia Stacchiotti, regional manager di IgersMarche -. Oltre a sostenere il corso, quest’anno avremo anche uno spazio importante in occasione della prima mattinata, in programma sabato 3 marzo dalle ore 10 alle 14.

Accanto a Marco Ardemagni (conduttore della trasmissione di RaiRadio2 “Caterpillar”), Maurizio Blasi (caporedattore del Tg3 Marche), Paolo Calcinaro (sindaco di Fermo), Luca Cari (responsabile della comunicazione in emergenza dei Vigili del Fuoco), Angelo Serri (giornalista e direttore di Tipicità), ci saremo anche io ed il nostro socio Luca Tombesi, ideatore del social media tour nazionale nelle aree colpite dal sisma #RipartidaiSibillini.

Un progetto per il quale ci siamo spesi sin dal primo istante, insieme alla Confcommercio Marche Centrali (il cui direttore, Massimiliano Polacco, sarà al nostro fianco sabato mattina) IgersItalia e l’Associazione Italiana Travel Blogger, consapevoli dell’importanza di veicolare le eccellenze delle zone terremotate in un momento complicato come quello verificatosi nell’autunno 2016”.

La seconda sessione, domenica 4 marzo, vedrà la presenza di Neri Marcorè e Giambattista Tofoni (ideatore e direttore esecutivo del festival Risorgimarche), Emiliano Dante (regista del film “Appennino”), Sualzo, Silvia Vecchini e Marco Bonatti (i primi due illustratore ed autrice del testo della graphic novel “La zona rossa”, l’ultimo presidente della onlus Altotevere senza frontiere), Fabio Curzi (ricercatore), Daniele Iacopini (giornalista dell’agenzia Redattore Sociale) e Alberto Monachesi (giornalista e responsabile relazioni esterne di Tipicità).

Gli incontri, aperti a tutti (i giornalisti devono iscriversi alla piattaforma S.I.Ge.F.), saranno introdotti e coordinati da Andrea Braconi, giornalista e membro della community IgersFermo.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


X