facebook twitter rss

Coldiretti, pasta made in Marche,
agrichef e campagna Amica
protagonisti a Tipicità

FERMO - Domani alle 10 al Fermo Forum il presidente di Coldiretti Marche, Tommaso Di Sante, i vertici regionali dell'associazione insieme al presidente di Ascoli Fermo, Paolo Mazzoni, e il direttore Alessandro Visotti parteciperanno al forum dedicato ai contratti di filiera
Print Friendly, PDF & Email

La tracciabilità obbligatoria per consentire ai consumatori di poter scegliere il Made in Italy e i contratti di filiera per tutelare gli agricoltori dalla speculazione internazionale e dai prodotti provenienti dall’estero. Coldiretti Marche si prepara per Tipicità con uno dei suoi cavalli di battaglia: la trasparenza sul tema del cibo. “Domani alle 10 al Fermo Forum di via Agnelli che ospita l’iniziativa – fanno sapere dall’associazione di categoria – il presidente di Coldiretti Marche, Tommaso Di Sante, i vertici regionali dell’associazione insieme al presidente di Ascoli Fermo, Paolo Mazzoni, e il direttore Alessandro Visotti parteciperanno al forum dedicato ai contratti di filiera.

Paolo Mazzoni

Come quello già sottoscritto da Coldiretti, Sis e Consorzio Agrario dell’Adriatico per il grano duro Senatore Cappelli, ad esempio, con un prezzo minimo garantito per gli agricoltori ma anche la certezza, per i consumatori, di poter acquistare pasta con grano 100% Made in Marche. Accordi tra agricoltori, trasformatori e distributori che possono essere estesi anche ad altre colture e che portano il risultato finale di dare valore reale ai consumatori. Sempre a Tipicità saranno inoltre presente 20 stand di Campagna Amica Coldiretti ai quali i visitatori potranno acquistare direttamente i prodotti, dal campo alla tavola. Prodotti tipici come la farina di favette di Fratte Rosa o gli spaghetti all’anice verde di Castignano. Due prodotti, questi ultimi, grandi protagonisti dello show cooking delle 13,30 con gli Agrichef di Campagna Amica Coldiretti che per festeggiare l’entrata in vigore del decreto ministeriale sull’indicazione obbligatoria dell’origine in etichetta per la pasta, cucineranno dal vivo i piatti della tradizione a base di pasta secca e fresca con i prodotti della biodiversità agraria delle Marche”.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


X