facebook twitter rss

Faccia a faccia con i ladri,
l’incubo vissuto dalla moglie di Balestrieri:
“Non c’e più sicurezza in casa nostra”

PORTO SANT'ELPIDIO: Balestrieri: " L' intervento dei carabinieri della locale stazione è stato fulmineo e di questo li ringrazio. In due minuti erano già sul posto"
sabato 3 marzo 2018 - Ore 18:22
Print Friendly, PDF & Email

 

“In pieno giorno e di sabato pomeriggio mia moglie si è trovata faccia a faccia, nel corridoio dei box condominiali,  con due ladri che stavano cercando di introdursi nei garage per rubare”. Un pomeriggio da incubo, quello di oggi, vissuto dalla moglie del consigliere di Fratelli d’Italia di Porto Sant’Elpidio Andrea Balestrieri. A raccontare quanto avvenuto alla signora Silvia è lo stesso Balestrieri, questa volta nella veste di semplice cittadino prima ancora che di rappresentante politico. Nel mirino dei ladri è finita, ancora una volta, la palazzina di Via Garda dove qualche settimana fa era stata aggredita la signora Assunta (leggi l’articolo).

“Se avessero avuto qualcosa in mano – racconta Balestrieri –  data la distanza ravvicinata l’ avrebbero colpita e le cose sarebbero potute andare diversamente. Mia moglie spaventata  è corsa in casa per dare l’allarme a me è agli altri condomini. Nel frattempo i due ragazzi, di carnagione bianca, sono fuggiti verso la campagna. Probabilmente potrebbe trattarsi di due tossicodipendenti. L’ intervento dei carabinieri della locale stazione è stato fulmineo e di questo li ringrazio. In due minuti erano già sul posto. Mentre ci accertavamo dell’ accaduto per poter ricostruire la dinamica, nella parte posteriore del condominio sempre mia moglie ha notato due giovani a piedi che cercavano di riprendersi la loro auto cercando di farla franca visto il momento di confusione”.

Militari dell’Arma che subito si sono mobilitati: “A quel punto – racconta Balestrieri –  i carabinieri si sono messi sulle loro tracce ma i due ladri hanno preso diverse vie di campagna, direzione Sant’Elpidio a Mare, per poi abbandonare la loro auto (una panda bianca) in piena campagna e fuggire a piedi. Un garage di un altro condomino è stato messo a soqquadro ma distratti da tutto non sono riusciti a portare via nulla. Tanto spavento e sinceramente poteva andare molto peggio”.

Da qui lo sfogo di Balestieri: “Ripeto sempre le stesse cose purtroppo ma in casa nostra non c’e più sicurezza a nessuna ora della giornata. Difendersi è un diritto di tutti e qualsiasi estraneo si trova dentro le nostre proprietà deve essere punito; io devo difendermi a qualunque costo e la legge deve essere dalla parte dell’ onesto. Ci siamo stancati tutti e sinceramente sono schifato come certa gentaglia può sempre farla franca. Volevo condividere con voi quanto oggi è accaduto alla mia famiglia e agli altri condomini. Non ci siamo ripresi ancora con l’ aggressione che ha subito quasi un mese fa la signora Assunta e oggi colpiti di nuovo”.

P.P. e P.Pier


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page
Caricamento..


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


Caricamento..
X