fbpx
facebook twitter rss

Lo chef Cerea a Tipicità:
“Servono amore per il lavoro
fare esperienza”

FERMO - Il tre stelle Michelin, nella sua lectio magistralis, ha raccontato, in una sala gremita di persone, l’evoluzione della sua professione e il percorso che lo ha portato ad essere tra i primi 50 chef al mondo.
Print Friendly, PDF & Email

La terza giornata di Tipicità è caratterizzata dalla lectio magistralis di Chicco Cerea. Il tre stelle Michelin, ha raccontato, in una sala gremita di persone, l’evoluzione della sua professione e il percorso che lo ha portato ad essere tra i primi 50 chef al mondo. “È importante avere passione e amore per il lavoro, fare pratica, lavorare in squadra e in un clima sereno”: è la ricetta di Cerea per avere successo. “Suggerisco ai giovani di fare esperienza, anche all’estero – prosegue lo chef – , ed essere curiosi, sem-pre, ad ogni età”.
Al patron di Vittorio a Brusaporto (Bergamo), alla conclusione della lectio, è stato consegnato il premio Tipicità – Italia a tavola “per la sua preziosa opera di valorizzazione del nostro Paese nel mondo, attraverso il linguaggio della cucina”.
La mattina ha visto la presenza di numerose scuole ed istituti coinvolte in varie attività, tra cui il concorso Cooking quiz che ha l’obiettivo di stimolare lo studio attraverso didattiche innovative. Molto partecipato il seminario sui bandi Psr 2014/2020 realizzato dalla Regione Marche sulle opportunità per il sistema rurale regionale, l’incontro sul turismo di qualità con la Confcommercio Marche Centrali e quello sulle nuove tecnologie per i Musei di Fermo con l’Amministrazione comunale.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


X