facebook twitter rss

Al teatro comunale arriva Bent

PORTO SAN GIORGIO - Lo spettacolo è inserito nel cartellone dell’Assessorato alla Cultura. I biglietti sono in vendita al botteghino del teatro al costo di 8 euro (6 euro ridotto under 25 over 65).
Print Friendly, PDF & Email

L’associazione culturale Masaccio, con il sostegno di Amnesty International, porta sul palco del teatro cittadino lo spettacolo Bent, per la regia di Lorenzo Tarocchi.
Attraverso la storia di Max, la pièce di sabato 10 marzo (ore 21) racconta il passaggio dalla Berlino liberale e libertina d’inizio anni ’30 dove tutto era tollerato al clima di persecuzione successivo alla “Notte dei lunghi coltelli” (1934). Max ed il suo convivente Rudy, ballerino di cabaret, sono costretti a fuggire perché ritenuti omosessuali e a nascondersi ma la fuga si conclude tragicamente, i due vengono arrestati e fatti salire sul treno per Dachau. Qui incontrano Horst, marchiato col triangolo rosa. Sul treno Max rinnegherà la sua omosessualità e pur di avere la stella gialla degli ebrei si macchierà di un crimine che lo segnerà per sempre.
Bent, che significa piegato, invertito, porta alla ribalta questa pagina di storia così importante ponendo inquietanti interrogativi sulla realtà di oggi.
Sul palco saliranno Alessandro Novolissi, Gabriele Giaffreda, Alessio Nieddu, Henrj Bartolini, Francesco Tasselli e Davide Arena. Lo spettacolo è inserito nel cartellone dell’Assessorato alla Cultura. I biglietti sono in vendita al botteghino del teatro al costo di 8 euro (6 euro ridotto under 25 over 65).


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


X