facebook twitter rss

Futsal Cobà, a Forlì
missione compiuta

CALCIO A 5 - Rotondo 1-6 in trasferta per gli Squali che puntano dritti alla miglior posizione possibile all'interno della griglia playoff del circuito di Serie B
Print Friendly, PDF & Email

Dario Vitale, universale meglio noto con l’appellativo di “Samurai”

FORLI’ – Più in alto si arriva, più si deve combattere. Con questo grido di battaglia, ben decisi a mantenere il podio della classifica del girone D della Serie B, gli Sharks di mister Campifioriti si apprestavano ad affrontare oggi pomeriggio la sfida con il Forlì, penultima compagine (a quota 10 punti in coabitazione con Gadtch 2000) dell’attuale graduatoria.

Diciannovesimo turno decisamente avvincente per gli Squali, che, dopo aver inanellato 10 vittorie consecutive tra campionato e Coppa, hanno leggermente rallentato sette giorni fa in casa, venendo stoppati con un pizzico di rammarico e sfortuna dalla coriacea Eta Beta. L’ impeto e lo spirito Sharks non erano stati però assolutamente fiaccati, visto che, seppur svanito il sogno di conquistare la vetta, resta comunque ben vivo nel cuore di questo gruppo straordinario il proposito di affrontare i playoff dalla miglior posizione possibile.

Rotondo successo in terra romagnola, dove Moretti e compagni (maglia nera per il Futsal Cobà, completo arancio per l’estremo di origini anconetane) si impongono per 6-1 (in gol Vitale con una doppietta, Mazoni, Zacheo, Mancini e Paschoal), riprendendo di slancio la corsa verso il finale di stagione.

Moretti, Mazoni, Vitale, Siviero e Lamedica, il quintetto iniziale scelto dal tecnico per superare l’ostacolo forlivese: fermato da una fastidiosa tonsillite bomber Sgolastra. Gara che si metteva subito sui binari giusti grazie a Siviero, che a più riprese sfiorava il vantaggio. Uno a zero che si materializzava poco dopo grazie al rasoterra del “Samurai” Vitale, subito seguito dal raddoppio di Mazoni da calcio d’angolo. Il doppio brivido firmato Paschoal (palo interno in seguito a splendido dribbling e conclusione out di poco) ed un’altra serie di incursioni di Siviero chiudevano la prima frazione, durante la quale gli Sharks concedevano pochissimo (sempre attentissimo Moretti), pur realizzando comunque meno di quanto prodotto.

Nella ripresa, oltre a Mancini (sua la quarta marcatura), entrato nel corso dei primi 20’, mister Campifioriti gettava nella mischia anche gli U19 Zacheo (con un rasoterra imparabile aveva firmato il 3-0) e Torresi. A più riprese si faceva trovare pronto Moretti ad arginare la reazione locale, che si affidava spesso al contropiede, non riuscendo mai ad approfittarne. Per contrastare l’inerzia della gara e difendere il cospicuo vantaggio, mister Campifioriti ricorreva al quinto di movimento. Mossa rischiosa ma azzeccata, che portava il Futsal Cobà a dilagare sul 5-0 con la bomba di Paschoal e ad arrotondare sul 6-0 con Vitale. La rete della bandiera del Forlì (con uno schema chiuso sul secondo palo) non lasciava scampo al giovane Quondamatteo, mentre l’ultima occasione era per gli Sharks, ancora pericolosi con Lamedica.

“Prova convincente per i nostri ragazzi che rinforzano la propria posizione in classifica in vista dei playoff – il commento dell’avvocato Guido Calvari – , la gara è stata bene interpretata, nonostante i padroni di casa provassero a chiudersi. Concesse pochissime occasioni, forse si poteva fare qualche rete in più, ma va bene così. Bravo anche il mister ad osare nel finale per dare la scossa e gestire al meglio il risultato. Bene così, rimaniamo lucidi e concentrati”.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


X