Spazio pubblicitario elettorale
Mirco Carloni
Graziella Ciriaci
facebook twitter rss

Tre palme infestate
dal punteruolo rosso a Piazza Torino
I residenti: “Piantate altri alberi nel parco”

PORTO SAN GIORGIO - Si trovano sul lato ovest del giardino, di fronte alle attività commerciali di viale di Pini. Una dopo l'altra le lunghe foglie sono state segate e triturate sul posto. Destino segnato per le tre piante.

Piazza Torino

di Sandro Renzi 

Risveglio amaro per i residenti di piazza Torino. Questa mattina altre tre palme sono state capitozzate. E’ un bollettino di guerra ormai quello che si abbatte su questa particolare essenza arborea. Il punteruolo rosso continua infatti a mietere vittime. Tre, per l’appunto, le palme su cui è intervenuta oggi la ditta incaricata dall’ufficio ambiente. Si trovano sul lato ovest del giardino, di fronte alle attività commerciali di viale di Pini. Una dopo l’altra le lunghe foglie sono state segate e triturate sul posto. Il destino delle palme è quindi segnato, come peraltro era già accaduto per un’altra palma completamente tagliata sull’angolo della piazza lo scorso anno. E, stando a qualche informazione, ci sarebbe almeno un’altra pianta infestata nel parco.  Il rischio è che nel giro di un altro anno, eccezion fatta per i pini, di piante a piazza Torino ne resteranno veramente poche se si sarà costretti ad intervenire mano a mano su tutte le palme. Molti passanti si sono fermati, hanno chiesto cosa stesse accadendo. Un passaparola che dagli iniziali timori si è subito trasformato in realtà Non si trattava di una semplice operazione di potatura. Le palme sono state attaccate dal punteruolo rosso. C’è chi addirittura ha assistito alle operazioni di taglio dall’inizio alla fine. E chi, frequentando quotidianamente la piazza, ora chiede subito di sostituire le tre palme con altre essenze arboree che di tempo ce ne impiegheranno prima di crescere. “La piazza si sta spogliando di verde” osservano gli anziani, preoccupati di non trovare più ombra con l’arrivo della primavera e dei primi caldi.  “L’amministrazione sostiene che per ogni pianta tagliata ne andrà posata una nuova ma finora abbiamo visto solo monconi di tronchi lasciati lì”. Rincara la dose la signora Vittoria, da sempre residente in viale dei Pini. “Lo scorso anno ad esempio hanno tagliato la palma all’angolo della piazza ma poi non hanno tolto le radici ed ora il parco conta una pianta in meno, anzi a breve probabilmente quattro in meno”.

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti