facebook twitter rss

Al Polo Urbani il vaticanista elpidiense Fausto Gasparroni: formazione e alternanza scuola-lavoro

PORTO SANT'ELPIDIO - Il giornalista Franco De Marco ha invece affrontato il tema delle fonti e dell’etica chiarendo come non ci sia giornalismo senza mediazione: "Ci sono le fonti, il mediatore e il destinatario - ha illustrato il consigliere dell’ordine - per riportare una notizia il giornalista deve seguire un codice deontologico dettato dal testo unico dei doveri del giornalista”.
Print Friendly, PDF & Email

 

di Nunzia Eleuteri

Si è svolto questa mattina, nell’aula magna del Polo scolastico “Carlo Urbani” di Porto Sant’Elpidio, il corso di formazione per giornalisti “Il linguaggio delle agenzie di stampa e l’etica delle fonti di informazione” a cura dell’ordine dei giornalisti delle Marche.
Un corso in collaborazione con alcune classi del liceo scientifico (prima, terza e quarta) che hanno partecipato grazie al progetto di alternanza scuola-lavoro seguito dalle insegnanti Ada Granatelli, vice preside, Elvia Bocci ed Irene Cassetta, ringraziate dal dirigente scolastico, Roberto Vespasiani.

“Siamo lieti di accogliere l’ordine dei giornalisti delle Marche e ringrazio le insegnanti che hanno voluto questa collaborazione; – ha esordito il preside – la scuola è il luogo di incontro per eccellenza. E l’incontro è sempre formativo, è esperienza. La professione del giornalista è molto importante e di garanzia in un paese democratico.
I giornalisti rischiano la vita tutti i giorni per raccontare la verità.
Siamo quindi orgogliosi – ha concluso Vespasiani – di poter avere un confronto tra gli organi di stampa e gli studenti in un percorso di alternanza scuola-lavoro.”.

Ad introdurre il vaticanista Fausto Gasparroni, è stato Franco De Marco, consigliere regionale dell’ordine dei giornalisti delle Marche:”I ringraziamenti sono spesso nei fatti. Porto il saluto del presidente dell’ordine Franco Elisei che non ha potuto partecipare. – Ha specificato il consigliere De Marco – È la prima volta che un corso di formazione per giornalisti avviene alla presenza di studenti. Spero che sia quindi proficuo per entrambe le categorie. Ho il grande piacere di presentarvi un collega originario di Porto Sant’Elpidio: Fausto Gasparroni. Lui è l’esempio di un giornalista di provincia che ha fatto carriera partendo dalla cronaca locale e diventando poi giornalista dell’ANSA e oggi vaticanista.”

E proprio Gasparroni ha approfondito il tema del corso, descrivendo il lavoro dell’Ansa, quali siano le caratteristiche delle notizie, il linguaggio usato:“più sobrio possibile, pulito senza troppi arricchimenti.”.

“L’agenzia di stampa è un’organizzazione giornalistica che lavora l’informazione primaria, la notizia iniziale a cui attingono poi tutti gli altri media. – ha spiegato il vaticanista – Chi lavora per l’agenzia usa un metodo di sobrietà e stringatezza, tempestività ed equilibrio. Uno degli obiettivi principali è quello di riferire il fatto nudo e crudo che sia valido per tutti e possa essere la base per i vari approfondimenti o opinioni. Le ‘5 W’ sono il punto di partenza: chi, che cosa, dove, quando e perché.”.

Gasparroni si è poi addentrato nella descrizione del flusso delle notizie Ansa suddividendo le stesse in “Flash, Break (ultim’ora), U (urgente), R (routine)”.

Il giornalista Franco De Marco ha invece affrontato il tema delle fonti e dell’etica chiarendo come non ci sia giornalismo senza mediazione: “Ci sono le fonti, il mediatore e il destinatario; – ha illustrato il consigliere dell’ordine – per riportare una notizia il giornalista deve seguire un codice deontologico dettato dal testo unico dei doveri del giornalista”.

La seconda parte del corso si è svolta descrivendo il lavoro della sala stampa del Vaticano: la divulgazione dei documenti papali, la presentazione dei nuovi incarichi, il racconto dei viaggi del Papa, ecc.

Interessanti gli argomenti sia per i molti giornalisti presenti sia per gli studenti del liceo di Porto Sant’Elpidio che hanno potuto interagire e rivolgere domande al vaticanista Gasparroni.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti