facebook twitter rss

LETTERE AL DIRETTORE
“Nuovi laboratori del Montani a tre chilometri dalla sede centrale? Non capisco tale scelta”

FERMO - "I nostri amministratori non hanno ancora metabolizzato l’idea che prima di costruire è meglio cercare di recuperare le strutture già esistenti considerando anche che il Polo scolastico di Viale Trento ha imponenti edificazioni e già ora ha pochi spazi verdi attrezzati"
Print Friendly, PDF & Email

Nei giorni scorsi ho appreso dalla stampa che “la Provincia ha ricevuto i finanziamenti per la costruzione dei laboratori dell’Itt Montani” che dovrebbero essere ubicati all’interno del Polo scolastico di Viale Trento.

Ho atteso alcuni giorni, sperando che qualche amministratore si accorgesse di questa che io considero una scelta insensata ma, non avendo avuto evidenza di alcuna reazione a questa notizia, vorrei esprimere i miei interrogativi:

Quindi, la Provincia intende realizzare nuovi laboratori lontani dalla sede centrale del Montani ?
E come faranno gli studenti a raggiungerli ?
Bisognerà organizzare (e pagare) dei bus navetta mettendo in conto la perdita di tempo, l’aumento del traffico con il conseguente aumento dell’inquinamento ?

Non potevano essere realizzati nelle officine dismesse del Montani utilizzando il progetto G-LAB che è stato già presentato alla cittadinanza ed alle autorità dall’Associazione Ex Allievi dello stesso Istituto ?

I nostri amministratori non hanno ancora metabolizzato l’idea che prima di costruire è meglio cercare di recuperare le strutture già esistenti considerando anche che il Polo scolastico di Viale Trento ha imponenti edificazioni e già ora ha pochi spazi verdi attrezzati a disposizione degli studenti e degli abitanti della zona.

Da cittadino fermano e da ex allievo del Montani, non capisco tale scelta.
Spero solo che possa essere riconsiderata.

Maurizio Alberti

 

PER INVIARE LE VOSTRE LETTERE: redazione@cronachefermane.it


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti