facebook twitter rss

Pedaso esclusa dai finanziamenti
per impianti sportivi, la minoranza attacca:
“Incapaci di governare”

POLITICA - L'opposizione non ha digerito le scelte dell'Amministrazione comunale guidata da Berdini, che sembrerebbero aver pregiudicato l'assegnazione di risorse importanti
Print Friendly, PDF & Email

L’esclusione di Pedaso tra i Comuni destinatari di risorse per interventi di riqualificazione di impianti sportivi pubblici non è piaciuta al gruppo di minoranza.

“Alla prova dei fatti – scrivono – la Giunta Berdini si è dimostrata incapace di governare Pedaso. È notizia di pochi giorni fa l’assegnazione da parte della Regione Marche di quasi 300.000 euro a 7 Comuni della provincia di Fermo per interventi di riqualificazione di impianti sportivi pubblici. E tra questi 7 Pedaso, ovviamente, non c’è. Errori formali nella presentazione della domanda da parte dell’Amministrazione comunale, infatti, hanno pregiudicato la possibilità per la nostra città di ottenere risorse importanti per procedere ad interventi di restyling delle strutture sportive presenti. La scelta della Giunta Berdini ha comportato la presentazione di un progetto per dare una nuova veste al bocciodromo. Come minoranza non vogliamo entrare nel merito di tale scelta per noi assolutamente non condivisibile. Non hanno neanche compreso il senso del bando, presentando un progetto che piuttosto che migliorare lo spazio da gioco puntava a ridurlo. Più urgente sarebbe stato l’intervento sull’attuale campo di calcetto che versa in condizioni a dir poco devastanti. Ma al di là del risultato assolutamente negativo registrato dall’Amministrazione, cioè quelli votati per cambiare Pedaso (in peggio, considerati i risultati fin qui ottenuti e le figuracce a livello istituzionale), quello che stupisce è il fatto che non siano neanche stati in grado di presentare la documentazione corretta”.

Gruppo di minoranza che aggiunge: “Se, come unanimemente riconosciuto, il ruolo dell’opposizione è quello di controllare e verificare gli atti amministrativi e le scelte politiche della maggioranza, credo che avremo davanti 4 anni molto difficili durante i quali Pedaso si ritroverà relegata ad un ruolo marginale, dilapidando così un lavoro di decenni”.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


X