facebook twitter rss

I giovani della Fracassetti leggono
i nomi delle vittime di mafia

JESI - Tutte le classi prime della Scuola Secondaria di primo grado hanno partecipato all’edizione regionale della Giornata della Memoria e dell’impegno per le vittime innocenti delle mafie
Print Friendly, PDF & Email

Comunicato stampa: Gli alunni della Fracassetti commemorano le vittime innocenti delle mafie

Martedì 21 marzo tutte le classi prime della Scuola Secondaria di primo grado del plesso “Fracassetti” di Fermo, accompagnati dai docenti, hanno partecipato a Jesi all’edizione regionale della Giornata della Memoria e dell’impegno per le vittime innocenti delle mafie.

“I ragazzi hanno attivamente ed emotivamente partecipato alla commemorazione – spiega la dirigente scolastica Annamaria Bernardini – e alcuni di essi sono stati chiamati sul palco a leggere i nomi di coloro che sono stati uccisi per mano delle organizzazioni malavitose; il momento è stato per tutti particolarmente toccante”.

Dal 5 aprile 2014 l’Istituto Fracassetti- Capodarco di Fermo è un presidio di “Libera-Associazioni, nomi e numeri contro le mafie” con l’intento di promuovere, anche attraverso il mondo della scuola, la cultura della legalità, della giustizia e della cittadinanza attiva.

Il presidio è intitolato a Barbara Rizzo e a Salvatore e Giuseppe Asta, una giovane mamma e i suoi gemellini tragicamente uccisi da un’autobomba esplosa mentre si recavano a scuola (2 aprile 1985).


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti