facebook twitter rss

Con oltre 7.000 presenze va in archivio la stagione di Tir-Teatri In Rete

TEATRO RAGAZZI - La rassegna diretta da Marco Renzi ha toccato 10 Comuni marchigiani. Nel Fermano protagoniste Fermo, Montegiorgio, Montegranaro e Porto San Giorgio
Print Friendly, PDF & Email

Si sono concluse ieri, domenica 25 marzo, con lo spettacolo “Storie di Kirikù” al Teatro Comunale di Porto San Giorgio, le stagioni domenicali 2017-18 di Tir-Teatri In Rete, il più grande circuito di teatro per l’infanzia e l’adolescenza nella parte sud della Regione Marche e prima rete teatrale nata in questo territorio.

I Comuni che hanno dato vita all’edizione 2017-18 sono stati dieci: Osimo nella Provincia di Ancona; Civitanova Marche, Monte San Giusto e Treia nella provincia di Macerata; Fermo, Montegiorgio, Montegranaro e Porto San Giorgio nella provincia di Fermo; Comunanza e Grottammare nella provincia di Ascoli Piceno.

“Abbiamo trascorso insieme tutte le domeniche del sempre troppo lungo inverno – commenta il direttore artistico Marco Renzi -, dal 26 novembre al 25 marzo con ben 33 appuntamenti e oltre 7.000 presenze, dato che si riferisce ai soli domenicali. Poi ci sono gli spettacoli in scolastica che ancora sono in corso nei Comuni di Fermo e Comunanza.

Esprimiamo grande soddisfazione per questo circuito che da oltre un trentennio porta a Teatro migliaia di giovani, contribuendo a creare un pubblico del domani più consapevole e motivato. Tir ha fatto conoscere per la prima volta a molti ragazzi quella cosa meravigliosa che è lo spettacolo dal vivo, tanto più necessario in un un momento in cui la virtualità dilaga incontrastata nella nostra vita quotidiana: televisione, hi-phone, computer ecc.

Siamo certi che l’incontro con il teatro e con la sua capacità di aperture fantastiche, non sia solo un fenomeno riconducibile all’aspetto culturale, ma anche a quello della formazione, della crescita, della socialità ed anche della prevenzione, perché una volta colto, il piacere di ascoltare storie ci avvicina alla vita, al suo stupore, alla lettura e alla conoscenza.

Siamo orgogliosi di aver condotto questo progetto per così tanto tempo, ringraziamo tutti i Comuni che destinano risorse dei loro sempre più difficili bilanci ai più piccoli, le direzioni delle scuole che colgono nel teatro un prezioso alleato per la crescita e l’apprendimento, le Insegnanti che portano le classi al teatro, le famiglie che hanno trasformato in momenti di festa gli appuntamenti domenicali regalandoci immagini di un sano divertimento”.

L’appuntamento è alla prossima stagione, passando prima per l’estate, dove saremo presenti con la seconda edizione di Marameo-festival internazionale del teatro per ragazzi, dal 25 Giugno al 30 Settembre: 70 spettacoli, eventi, la vetrina Palla al Centro, il Premio Nazionale Otello Sarzi, il progetto internazionale Teatri senza Frontiere che si realizzerà in Ghana e tante altre novità che verranno rese note appena possibile. Per tutti gli aggiornamenti è disponibile il sito internet www.marameofestival.it.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti