facebook twitter rss

Settore giovanile Fermana,
i risultati del week end

CALCIO - Pareggio per la Beretti al cospetto del Santarcangelo, Under 15 e 17 stoppati entrambi dalle "vespe" della Juve Stabia
Print Friendly, PDF & Email

Fabio Scoponi, tecnico alla guida della selezione U15 gialloblù

FERMO – Un pareggio dal sapore di podio per i piccoli atleti di mister Orsini, che nella giornata di sabato hanno affrontato i pari età del Santarcangelo in un match conclusosi per 1-1.

Nel primo tempo i gialloblù faticano a carburare subendo spesso le incursioni degli omocromici. Nel momento migliore dei romagnoli, sono i marchigiani a trovare la via del gol del vantaggio con Malaigia che, dopo aver saltato il suo diretto avversario, con un ottimo traversone, innesca Nepi che anticipa il difensore avversario con un’ ottima incornata. Dopo aver vanificato la rete del raddoppio con Russo, il Santarcangelo pareggia i conti. Seconda frazione di gioco più equilibrata, con occasioni da ambo le parti non finalizzate. Pari e patta di rilievo per i canarini contro la seconda del girone D allenata da mister Fusi, nonchè miglior difesa (sole 12 reti subite) ed il secondo attacco del torneo e che consolida aritmeticamente la terza posizione in graduatoria.

Sconfitta di misura per i Giovanissimi Nazionali contro una Juve Stabia che concretizza una delle poche palle gol concesse dalla difesa canarina.

Le vespe segnano la rete del vantaggio al 25′ del primo tempo su cross dell’esterno sinistro. Nel secondo, nonostante le sostituzioni effettuate e un cambio di modulo interpretato bene dai marchigiani, la Fermana non riesce a portare a casa il pari e patta. Da sottolineare il debutto nei canarini di mister Scoponi il classe 2004 Rabini.

Battuta d’arresto anche per gli Allievi, travolti dai campani della Juve Stabia per 4-1.

Nonostante un ottimo primo tempo terminato con il punteggio di 1 a 1, a fare la differenza, nel secondo, sono due calci piazzati e un gol su rimpallo da parte degli avversari, più aggressivi e determinati nelle azioni offensive.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti