facebook twitter rss

«Musicultura, ubriacatura di emozioni»
Il video-ricordo di Frizzi

MACERATA - Per nove anni è stato il volto del festival, un'esperienza che lo aveva legato indissolubilmente alla città e al nostro territorio
Print Friendly, PDF & Email

«Quando si finisce si è ubriachi di emozioni». Con queste parole Fabrizio Frizzi aveva salutato una delle ultime edizioni di Musicultura allo Sferisterio di Macerata.

Fabrizio Frizzi con Giorgia a Musicultura

Il presentatore, morto ieri notte, è stato per nove anni il volto del festival, un’esperienza che lo aveva legato indissolubilmente alla città e al   territorio maceratese e marchigiano. Nel 2000 donò il midollo osseo a una paziente, salvandole la vita. E tra di loro si era creato un legame mai interrotto. Tanto che lei, Valeria Favorito 30enne veronese, pochi giorni fa era andata a Roma per invitarlo al suo matrimonio. Anche l’Avis di Macerata ha ricordato questo episodio della vita di Frizzi, che nel 2005 andò al Lauro Rossi per festeggiare i 50 anni dell’associazione. «Ti vogliamo ricordare così – ha scritto l’Avis – come esempio di forza, speranza e impegno concreto. Grazie Fabrizio, buon viaggio». Tornando a Musicultura, come ha ricordato anche il patron Piero Cesanelli, Frizzi è stato molto entusiasta dell’ultima edizione andata in diretta su Rai 1, una novità assoluta. Ecco un video ricordo dell’esperienza di Frizzi allo Sferisterio, con le immagini di Andrea Petinari.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti