facebook twitter rss

Mudimbi torna tra i banchi di scuola
per raccontarsi alle nuove generazioni

INCONTRI - Dopo la partecipazione a Sanremo e in attesa del suo nuovo tour, l'artista di San Benedetto del Tronto visiterà diversi istituti delle province di Ascoli Piceno e Fermo
Print Friendly, PDF & Email

di Andrea Braconi

Un’artista speciale, Mudimbi. E non soltanto per la sua musica, caratterizzata da incursioni in vari generi e con una fortissima matrice rap. É speciale anche perché lui, Michel, originario di San Benedetto del Tronto, nonostante il grandissimo riscontro a Sanremo nella categoria Nuove Proposte con il suo brano “Il mago”, non dimentica mai il percorso che lo ha portato fino al palco dell’Ariston. Così, prima di dedicarsi ad una lunga e travolgente serie di concerti, ha scelto di tornare a scuola. Sì, avete letto bene: a scuola. Non come studente, però, ma come “amico” dei ragazzi che incontrerà tra le province di Ascoli e Fermo proprio dentro gli istituti scolastici. Pronto ad ascoltarli e a consigliarli.

“Sono nato e cresciuto in un paese di provincia, non in una metropoli – ha spiegato Mudimbi sulla sua pagina Facebook, con tanto di hashtag #MudimbiTornaAScuola -. Ho avuto un padre che se n’è fregato di me togliendomi il saluto da piccolo. Siamo andati avanti soli io e mia madre. Per 10 anni ho fatto un lavoro che non mi rendeva felice. Nonostante ciò ho avuto la forza di prendere tutto quello che la vita mi aveva dato e cambiarlo. Per questo sono felice di annunciare che dalla prossima settimana inizierò un tour tra varie scuole (elementari, medie e superiori), per parlare ai ragazzi di tutte le età, per passare un po’ di tempo insieme e soprattutto per assicurarmi che abbiano ben chiaro il concetto che, a prescindere da ciò che la vita ti dà, scegli tu cosa farci”.

Intanto, i giovani studenti avranno modo di goderselo a scuola. Aspettando il suo nuovo tour.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti