facebook twitter rss

Pezzi di intonaco si staccano dal sottopasso,
Municipale e ufficio tecnico si mobilitano

PORTO SAN GIORGIO - Sul posto, subito dopo aver ricevuto la segnalazione, una pattuglia dela Polizia municipale e gli operai dell'ufficio tecnico comunale per ripulire l'area e relazionare sull'accaduto alle competenti autorità.
Print Friendly, PDF & Email

Pezzi di intonaco si sono staccati ieri dal sottopasso pedonale di piazza Gaslini finendo sul marciapiede rialzato, lato sud. Lo stesso che talvolta viene utilizzato dai bambini per gioco. Ad accorgersi di quanto accaduto diversi passanti. Il sottopasso in questione infatti collega la piazza a via XX Settembre ed è particolarmente frequentato dai residenti diretti in centro. Non si tratterebbe di componenti strutturali ma di calcinacci che, forse complice anche l’umidità ed il gelo, si sono staccati dalla intelaiatura di ferro. Nessuno fortunatamente è stato coinvolto. Questa mattina sul posto è stata inviata dal comandante della Polizia municipale, Giovanni Paris, una pattuglia per valutare l’entità del distacco. Contestualmente gli uffici tecnici, guidati dall’arch. Sauro Censi,  hanno proceduto con una squadra a ripulire l’area in attesa di relazionare sull’accaduto alle competenti autorità. Lo scorso 7 marzo alcuni calcinacci si erano invece staccati dal sottopasso di via Milano finendo sul marciapiede. Ed anche in quella circostanza si era subito attivata la Polizia municipale. Nel giro di poche ore era intervenuta una squadra delle Ferrovie per sistemare il danno. A settembre, invece, era toccato ad un altro sottopasso, quello di via Solferino, dove erano stati scoperti alcuni pezzi di intonaco e due anni prima nel mirino era finito quello di via Oberdan. In quella circostanza l’amministrazione Loira e l’assessore Talamonti ottennero dalle Ferrovie dello Stato un intervento di restyling data l’entità dei pezzi caduti a terra.

Sa. Ren.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


X