facebook twitter rss

Una 45enne di Sant’Elpidio
a Mare la campionessa del
Mondo specialità ”scuccetta”

TORNEO - Oltre cento partecipanti alla 29esima edizione. Vince Laura Damiani, ascolana che vive nel Fermano. Al secondo posto una 34enne di Monza. Due giovanissimi ascolani al terzo e quarto posto: Alessandro Sturba di 6 anni e Mattia Angelini di 13
Print Friendly, PDF & Email

(fotoservizio Mark)

ASCOLI PICENO – E’ andata in archivio anche la “scuccetta” 2018. Il tradizionale campionato del mondo, come da quasi tre decenni l’ha battezzato il geniale imprenditore Nazzareno “Zè” Migliori, si è concluso con una battaglia all’ultimo respiro.

Scopo del gioco: rompere l’uovo dell’avversario colpendolo con la parte appuntita del proprio (“scucciare” appunto). Perde il concorrente il cui uovo si rompe.

Alla fine a spuntarla è stata una donna di 45 anni di Sant’Elpidio a Mare, Laura Damiani. La fermana, che ha scelto di trascorrere il giorno di Pasquetta nel capoluogo piceno, ha avuto la meglio su una 34enne di Monza, Rosa Marrazzo. Ai posti d’onore, invece, due giovanissimi ascolani: un segnale importante per la tradizione e il folclore locale. Al terzo posto Alessandro Sturba di appena 6 anni, al quarto Mattia Angelini di 13.

Si sono iscritte alla gara oltre cento persone, alcune delle quali hanno cominciato a prendere posto nell’angolo di piazza Arringo riservato alla “scuccetta” ben prima dell’inizio della serie di sfide a eliminazione. Fino a che l’unico uovo rimasto intatto è risultato quello della vincitrice di Sant’Elpidio a Mare.

Tutto ha funzionato a meraviglia. Unico neo lo striscione. Impegnati per giorni a rastrellare uova, gli organizzatori hanno dimenticato di coprire due numeri: l’8 della 28esima edizione, visto che si tratta della 29esima, e il 7 del 2017 visto che siamo nel 2018. Vabbè, il tempo avanza, l’importante è che le tradizioni rimangano. Se c’è chi si tiene ben stretta quella del lancio dello stivale o addirittura del lancio del nano, fanno bene gli ascolani – a prescindere dallo striscione ingannevole – a tenere viva la “scuccetta”. L’arrivederci è per il 2018, pardon per il 2019.

Andrea Ferretti

 

Fotogallery

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


X