facebook twitter rss

Santa Caterina, San Giuliano e adesso Molini Girola: tre fonti restaurate in tre anni

FERMO - Il manufatto del 1927 posto fra via Cattaneo e via Salvemini è un simbolo che ha sempre e storicamente rappresentato per il quartiere e che aveva bisogno di lavori di restauro e di risanamento conservativo
Print Friendly, PDF & Email

 

Stanno proseguendo i lavori sull’antica fonte di Molini Girola. Un intervento, eseguito dalla ditta Belletti, volto a riportare il manufatto, posto fra via Cattaneo e via Salvemini, al suo antico splendore (è del 1927), al simbolo che ha sempre e storicamente rappresentato per il quartiere e che, come noto, aveva bisogno di lavori di restauro e di risanamento conservativo.

Per questo, dopo aver partecipato ad un avviso pubblico dell’Ato n. 5 Marche Sud, il Comune ha ottenuto un finanziamento per il suo risanamento e per poterla rimettere in funzione.

Un intervento questo della fonte di Molini annunciato già in occasione dell’inaugurazione del lavatoio di San Giuliano nell’autunno scorso nell’ambito di azioni di riqualificazione e recupero di fontanili e lavatoi cittadini.

“Dopo Santa Caterina e San Giuliano – ha detto il sindaco Paolo Calcinaro – è la terza fonte che in meno di tre anni viene recuperata da questa Amministrazione comunale. Credo che sia un segno molto importante per la tradizione e la bellezza di questa città ma anche per quartieri importanti. Credo che un segnale così per qualità e quantità del lavoro di recupero delle fonti non si sia visto in precedenza. Un ringraziamento va anche all’Ato 5 che ha contribuito in quota parte a questo. Sicuramente continueremo a procedere in questo senso: in città ci sono molti gioielli che sono disseminati sia in centro che nei quartieri che meritano di essere valorizzati”.

“I lavori procedono e termineranno fra circa un mese. Così sarà possibile restituire alla comunità quest’antica fonte che molto rappresenta per il quartiere in quanto ne costituisce un bene di grande importanza nel patrimonio della storia e della cultura locali” ha affermato il consigliere comunale Stefano Faggio.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti