facebook twitter rss

Isole tecnologiche, Bisonni striglia Petrozzi: “Sempre provocatorio, questione merita più serietà”

POLITICA - Il consigliere rimarca l’estensione delle isole tecnologiche per la raccolta differenziata in tutta la città, uno dei punti noti del programma politico presentato dalla maggioranza alla città già prima delle elezioni, ribadito più volte in Consiglio comunale e di recente
Print Friendly, PDF & Email

“Abbiamo ultimamente notato come lo stile del consigliere d’opposizione Renzo Petrozzi tenda ad essere sempre più provocatorio”. Così il consigliere di maggioranza Renato Bisonni, che rimarca come Petrozzi “si cimenta nel rappresentare, in maniera teatrale, questioni di interesse pubblico che andrebbero trattate con un filo in più di serietà, anche perché sono importanti per le economie e gli interessi dei cittadini”.

“Quando poi si addentra in riflessioni di carattere economico e finanziario – prosegue Bisonni – farebbe bene a prestare attenzione nel dare alcune informazioni. Quando Petrozzi parla di perdite da coprire, in realtà ci sono una serie di costi generali della struttura della San Giorgio Distribuzione Servizi che vanno imputati alle diverse attività pro quota, come richiesto dalle specifiche normative”.

Bisonni sottolinea come Petrozzi abbia una “memoria corta” quando auspica l’estensione delle isole tecnologiche per la raccolta differenziata in tutta la città.”Questo è infatti uno dei punti noti del programma politico presentato dalla maggioranza alla città già prima delle elezioni, ribadito più volte in Consiglio comunale e di recente nel corso della conferenza stampa tenutasi lo scorso mese di marzo a cui ha partecipato compatta la maggioranza. Non potendo creare ricchezza dal nulla, abbiamo necessità di programmare l’estensione delle isole tecnologiche con attenzione e senza gravare sui bilanci della società partecipata. Per questo abbiamo dato mandato all’amministratore Marco Ceccarani di studiare soluzioni percorribili che non appesantiscano le risorse pubbliche”.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


X