facebook twitter rss

Lavori in corso in viale Don Minzoni
Silvestrini:”Dieci nuovi tigli
al posto di quelli tagliati”

PORTO SAN GIORGIO - I tigli nuovi avranno un diametro di circa 25 centimetri e saranno garantiti dalla ditta per un lasso di tempo stabilito dal contratto per questo tipo di forniture.
Print Friendly, PDF & Email

di Sandro Renzi

Sono dieci i tigli che verranno piantumati in viale Don Minzoni. I lavori sono iniziati questa mattina e si concluderanno a metà della prossima settimana. Prenderanno il posto di quelli tagliati a gennaio, dopo che la tomografia ordinata dall’agronomo del comune, Ugo Pazzi, aveva accertato la presenza di una carie che aveva minato il fusto di ben dieci piante lungo il viale. Per tutte la sentenza era stata la stessa: taglio immediato. Anche in considerazione del fatto che occorreva garantire la pubblica incolumità di auto e pedoni. La tecnica che verrà utilizzata è di quelle collaudate per contesti urbani dove si verificano le maggiori problematiche relative allo sviluppo di radici e ramificazioni. I tigli nuovi avranno un diametro di circa 25 centimetri e saranno garantiti dalla ditta per un lasso di tempo stabilito dal contratto per questo tipo di forniture.  Oggi, intanto, sono state rimosse le radici lungo il viale ed ai più non è passato inosservato lo stato precario in cui versavano le piante tagliate tre mesi fa. Come preannunciato, anche dall’assessore all’ambiente, Massimo Silvestrini, la loro sostituzione avviene prima della stagione estiva. Intanto si sono concluse le operazioni di potatura che hanno interessato diverse parti della città.  Dopo quelle di viale Cavallotti, fino a via Boni, terminate ieri, oggi è toccato a via Foscolo. “Adesso ci fermiamo -spiega Silvestrini- proseguiremo con l’attività sul verde cittadino il prossimo autunno quando riprenderemo pure con le ripiantumazioni“. A disposizione ci sono circa 40mila euro. Questioni di giorni, invece, e si procederà con la sostituzione delle piante in vaso che adornano piazza Matteotti. “Le gelate di febbraio hanno ucciso queste essenze -prosegue l’assessore con delega al verde- provvederemo ad individuare altre specie più resistenti, come ad esempio quelle messe a dimora nel tratto sud di viale Cavallotti, vicino ai binari”.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti