facebook twitter rss

Goleada della Futura 96,
Jrvs sparring partner

PROMOZIONE - Doppietta di Angelini, due gol di Mannozzi (subentrato) e il punto esclamativo di Bartolini. I rossoblù di Capodarco tornano a sorridere contro l'ultima forza del girone e si proietta fuori dalla griglia playout
Print Friendly, PDF & Email

Le squadre in campo per il saluto iniziale

CAPODARCO – Arriva la primavera e la Futura 96 torna a respirare aria fresca. Al Postacchini, dopo tre sconfitte consecutive sotto gli occhi dei propri tifosi, i ragazzi di Matteo Calvà tornano a fare bottino pieno ed escono momentaneamente dalla zona calda della classifica. È servito un bello schiaffo a mano aperta per mettere k.o. la Jrvs Ascoli, che pur essendo il fanalino di coda del girone B di Promozione ha venduto cara la pelle. Alla fine, però, risulta decisiva per le sorti dell’incontro l’ingenuità di Pierluigi Acciaccaferri, portiere ascolano (50 primavere il prossimo 28 maggio) che al 14esimo del primo tempo raccoglie la sfera con le mani fuori dall’area di rigore e si becca il rosso diretto. L’episodio stravolge notevolmente l’esito della gara perché mister Zaini dispone di una panchina corta e non avendo un altro portiere schiera tra i pali Luca Angelini, che di ruolo fa il difensore. Di lì la goleada con le doppiette dei due Paoli, Angelini e Mannozzi, e la firma di Bartolini.

IL TABELLINO

FUTURA 96 5 (4-3-1-2): Verone; Antonio Murazzo (14′ st Bartolini), Marzan, Smerilli, Drammeh; Quinzi (30′ st Felicetti), Conte, Gianluca Murazzo; Bracciotti (14′ st Vitellozzi); Fiumaroli (8′ st Mannozzi), Paolo Angelini (23′ st Malaspina). A disposizione: Aquinati, Capiato. All. Matteo Calvà

JRVS ASCOLI 0 (4-3-3): Acciaccaferri; Traini, Monti, Pulcini, Calvaresi (24′ st Celani); Ventura, Girolami, Bartolomei; Morganti, Curri (16′ pt Luca Angelini), Gibellieri. A disposizione: Farnesi, Corradetti. All. Pietro Zaini

RETI: 22′ pt e 7′ st Angelini, 11′ st e 18′ st Mannozzi, 43′ st Bartolini

ARBITRO: Romario Gorreja di Ancona; assistenti Damiano Tanchi di Ancona, Sara Silenzi di San Benedetto del Tronto

NOTE: Espulso Acciaccaferri al 14′ del primo tempo per un mani fuori area. Ammonito Marzan. Corner 4 – 3. Recupero +3′ +0′

LA CRONACA

La Jrvs per continuare a sperare nei playout, la Futura per uscirne. La ventiquattresima giornata del girone B di Promozione promette grande spettacolo e di fatto, almeno per il pubblico sugli spalti, non delude le aspettative. I capodarchesi scendono in campo con il consueto 4-3-1-2 con Bracciotti alle spalle di Fiumaroli (al posto dello squalificato Spinozzi) e Angelini. Gli ascolani rispondono con il 4-3-3 schierando il tridente Morganti, Curri (in campo solo per un quarto d’ora) e Gibellieri.

Il primo pericolo lo crea Verone, che su un traversone dalla destra di Morganti blocca a terra la sfera sulla linea rischiando di entrare dentro con essa nello slancio. L’episodio clou capita al 14′ quando nel tentativo di anticipare un Fiumaroli lanciato a rete, Acciaccaferri esce dall’area e afferma il pallone con le mani: rosso diretto. Fuori Curri e dentro Angelini, che di ruolo fa il difensore ma che per l’occasione si infila i guantoni.

Come è normale che sia, con l’uomo in più per la Futura si creano spazi immensi. Di fatto, al 22′ Drammeh innesca il contropiede, Fiumaroli sfrutta la prateria, serve Bracciotti, sul quale Luca Angelini è reattivo a parare ma non può nulla sulla ribattuta vincente dell’altro Angelini (Paolo). Nonostante la superiorità numerica e il vantaggio dell’avere un difensore tra i pali della difesa dove segnare, la Futura fatica a costruire gioco. Al 32′ Antonio Murazzo prova da fuori area ma Angelini seppur in maniera goffa riesce a mettere in corner. Dieci minuti più tardi una Jrvs gagliarda si fa viva dalle parti di Verone colpendo il palo con Girolami.

Nella ripresa il serbatoio degli ascolani segna rosso e la Futura ne approfitta: Fiumaroli percorre tutto l’out di sinistra, arriva sul fondo e serve il tap in facile facile per Paolo Angelini, che da due passi deposita in rete. Al 55′ Bracciotti vuole regalarsi un gol per le sue 27 candeline ma Angelini si oppone.

Un minuto più tardi da una punizione innocua a centrocampo, Conte sventaglia per Mannozzi che solo davanti all’estremo difensore controlla la sfera e la piazza sul palo più lontano. Pochi istanti dopo Mannozzi bissa: servito al centro dell’area infila di destro alle spalle di Angelini. Sul 4-0 la gara si fa noiosa con la Futura che non vuole infierire e la Jrvs che non vede l’ora che l’arbitro fischi la fine. Tuttavia al 88′ un’autolesionista Jrvs perde palla in disimpegno difensivo e regala il pokerissimo a Bartolini.

Il successo proietta i capodarchesi fuori dalla zona playout, ma tra sette giorni (sabato prossimo) la Futura sarà attesta da un test di maturità in casa della Pinturetta, altra squadra in piena bagarre salvezza e per la quale oggi in tribuna a studiare il suo prossimo avversario c’era Stefano Spagna, bomber elpidiense.

Leonardo Nevischi

Fotogallery

Pierluigi Acciaccaferri, 50 anni il prossimo 28 maggio, abbandona il campo dopo l’espulsione sfilandosi la maglia per darla a Luca Angelini (difensore)

La sequenza del primo gol di Angelini, che ha sbloccato l’incontro, e la relativa esultanza

L’esultanza di Mannozzi sul gol del 3-0


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti