facebook twitter rss

Marcozzi ok sul Montemarciano,
ma arrivano i playout

SERIE D - Upr battuta in casa, per un successo che negli spareggi salvezza premia la compagine fermana con il fattore campo. Si parte sabato tra le mura domestiche contro Montecchio
Print Friendly, PDF & Email

FERMO – Sofferta vittoria per la Victoria Marcozzi che dopo 40 minuti di aspra battaglia, riesce ad avere la meglio contro l’Upr Montemarciano, sceso a Fermo con la volontà di conquistare i due punti che sarebbero valsi per loro l’ultimo posto della griglia playoff. La Marcozzi sa già che gli spareggi non sono più accessibili, ma si gioca la possibilità di iniziare i playout col fattore campo favorevole in caso di vittoria.

LA SQUADRA

VICTORIA FERMO: Raccichini ne Verdecchia 8 Cinti 2 D’Onofrio, Marota 2 Meconi 10 Scocco 10 Bernard 25 Ricci 5 Belleggia 14. All. Marcaccio

LA CRONACA

L’inizio è subito ospite con le triple di Novelli, al 5’ si è sul 4 a 13 con la Marcozzi che troppo nervosa non riesce ad entrare in partita. Ci pensa Meconi però a suonare la carica e con due triple a ricucire lo svantaggio che Marota trasforma nel primo sorpasso 18 a 17 al primo mini intervallo.

La partita procede a strappi con vantaggi minimi tra le due squadre; Angeli a volte risulta letteralmente immarcabile con l’arresto e tiro seppur coach Marcaccio ruoti in continuazione diversi uomini su di lui; non è da meno Meconi che dopo 12 minuti ha già dieci punti a referto. L’imponderabile però accade: è proprio Meconi a cadere nella trappola della provocazione di un avversario e viene espulso a seguito di un buffetto in faccia dopo l’insulto ricevuto. L’arbitro  non può fare a meno che decretarne l’espulsione, anche se il colpo è veramente poca roba sul mento. La decisione presa, dopo valanghe di proteste, non può essere cambiata. La gara ora si presenta veramente in salita per la Marcozzi che si vede privare del suo bomber dopo appena 13 minuti di gioco. Inizia una partita nervosissima da entrambe le parti, che gli arbitri a fatica riescono a contenere; ogni contatto genera proteste ed ogni fischio sembra essere sbagliato. Si va al riposo con gli ospiti avanti di 4 lunghezze 34 a 38.

La Marcozzi che rientra in campo è un leone ferito, Bernard prende in mano la squadra e martella da sotto canestro costringendo gli avversari a caricarsi di falli che producono liberi puntualmente a segno. Si arriva al 30’ sul 52 pari e si prospetta un ultimo quarto intensissimo. La Marcozzi ha quasi sempre la testa avanti seppur di poche lunghezze con i canestri di Bernard e con l’apporto di tutti i suoi  compagni che in campo si gettano su ogni pallone come se fosse l’ultimo.

La volontà di Belleggia e compagni viene premiata alla sirena finale con la soffertissima vittoria, messa in discussione fino all’ultimo secondo dagli avversari. Si chiude sul 76 a 72 tra la gioia dei ragazzi di Marcaccio che hanno veramente tirato fuori gli attributi nel momento del bisogno, dopo la ingiusta espulsione di Meconi. Ora la squadra del presidente Viozzi sarà attesa dal primo turno di playout che si giocherà sempre tra le mura amiche sabato 14 aprile alle ore 18,30 contro il Camb Montecchio per gara 1,  squadra molto ostica sulla carta, ma con la Marcozzi vista nelle due ultime uscite (compresa quella di Tolentino oltre quella in esame) la fiducia non è solo un elemento auspicabile. 

 

 

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti