facebook twitter rss

Sisma: danni alle casette,
famiglie evacuate

PIEVE TORINA - Quattro famiglie sono state evacuate per i danni (crepe e cedimenti) e i rischi di stabilità interni di altrettanti immobili finora agibili
Print Friendly, PDF & Email

Sae danneggiate a Pieve Torina

Si contano i danni dopo la scossa di questa notte alle 5,11 di magnitudo 4.6 con epicentro Muccia.  Quattro famiglie sono state evacuate per i danni (crepe e cedimenti) e i rischi di stabilità interni di altrettanti immobili finora agibili a Pieve Torina. Il sindaco Alessandro Gentilucci  sta coordinando le verifiche eseguite da quattro squadre di tecnici comunali e di una dei vigili del fuoco. Una ventina le persone, tra cui bambini, allontanate dalle abitazioni per rischi di crolli interni. Altre verifiche sono in corso. Le scuole sono state chiuse. Danni rilevanti anche all’interno delle Sae. E’ stata riattivata, con ripresa della circolazione dei treni, la tratta ferroviaria Civitanova-Macerata sospesa a scopo precauzionale in attesa di verifiche sulla tenuta della linea ferrata.  Per un’altra tratta della ferrovia, tra Macerata e Albacina, Trenitalia prevede invece la riattivazione a minuti. A Muccia è crollato il piccolo campanile della Chiesa del ‘600 Santa Maria di Varano. C’è grande paura e insicurezza tra le persone – dice il sindaco di Muccia, Mario Baroni – Stanno controllando sia le casette che le case rimaste agibili. E’ uno stillicidio continuo, che ci sta snervando e che non si ferma: le scosse si ripetono da svariati giorni, anche con escalation nell’intensità.

In due ore oltre 20 scosse con magnitudo superiore a 2 si sono verificate nella zona colpita dal sisma di questa mattina all’alba, con epicentro a pochi chilometri da Muccia. Secondo l’elenco dell’Ingv, sono state due le scosse con magnitudo 3.5, mentre le altre sono comprese da 2 a 2.6. Ma lo sciame sismico ha visto anche una trentina di scosse di minore intensità, tra lo 0,9 e l’1,9.

Danni all’interno delle casette dopo la scossa di questa mattina

Crollato il muro di contenimento delle Sae a Pieve Torina


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti