facebook twitter rss

Battuta in casa la Biagio Nazzaro,
il Montegiorgio prosegue spedito
in testa alla classifica

ECCELLENZA - Succede tutto nel primo tempo, dove matura il doppio vantaggio firmato da Ferranti e Sbarbati ridotto poi dal penalty di Cavaliere. Le distanze di vertice con le principali inseguitrici Porto D'Ascoli e Gallo Colbordolo rimangono così a cinque punti
Print Friendly, PDF & Email

La gioia dei rossoblù al triplice fischio

MONTEGIORGIO – “E se ne va, la capolista se ne va” possono nuovamente cantare i tifosi rossoblù anche questa sera: Sbarbati & soci compiono il proprio dovere liquidando in casa la Biagio Nazzaro di Chiaravalle, e nel contempo mantengono a debita distanza la principale concorrenza al trono, rappresentata dal binomio Porto D’Ascoli-Atletico Gallo Colbordolo che, pur vincendo rispettivamente in casa contro l’Atletico Alma ed in esterna a Marina (in ambo i casi per una rete a zero), rimane così a 5 lunghezze per una proporzione numerica che meglio si confà al cammino di inizio anno della momentanea regina dell’Eccellenza. Ben consapevoli del pragmatismo di mister Paci, la nostra riflessione rimarrà certamente fuori dallo spogliatoio montegiorgese, dove i discorsi saranno senza dubbio incentrati sulla salvaguardia della concentrazione necessaria affinché il periodo opaco chiuso con la sconfitta nel derby in casa del Porto Sant’Elpdio sia definitivamente relegato al passato.

IL TABELLINO

MONTEGIORGIO 2: Verdicchio, Del Moro, Zancocchia, Ferretti, Vita, Passalacqua, Nazziconi (55′ Albanesi), Polini, Sbarbati, Frinconi, Ferranti (66′ Sulpizi e 85′ Marini). A disposizione: Monachesi, Donnari, Di Ruscio, Gjyla. All. Massimo Paci

BIAGIO NAZZARO 1: Gagliardini, Santoni, Domenichetti, Remedi (78′ Canulli), Medici, Cecchetti, Sulejmani, Rossini, Carsetti, Cavaliere, Brega (51′ Pieralis). A disposizione: Alessandroni, Rossetti, Parasecoli, Nocelli, Focante. All. Massimo Lombardi

ARBITRO: Paolo Grieco di Ascoli Piceno, assistenti Riccardo Persichini di Macerata e Francesco Feliziani di San Benedetto del Tronto

RETI: 9′ pt Ferranti, 21′ pt Sbarbati e 34′ pt Cavaliere (rig.)

NOTE: Ammoniti Del Moro, Brega, Carsetti, Cecchetti, Ferretti e Cavaliere; angoli 3-4

LA CRONACA

Per mantenere la testa della classifica dopo l’ottimo approccio delle ostilità sportive nell’immediato periodo post pasquale il Montegiorgio di giornata si è trovato di fronte la Biagio Nazzaro, compagine di metà graduatoria intenta a lasciar dietro di se la griglia playout, con lo sguardo nel mentre magari rivolto alla non distante fascia nobile della lista valida, al termine dei giochi, la disputa degli spareggi promozione. Avversario dunque che ha potuto approcciare l’erba di Montegiorgio con la tranquillità del caso, senza l’affanno di classifica, ben guidata da quel Massimo Lombardi che nel Fermano, alla fine del primo decennio del 2000, conquistò la Promozione, girone B, in sella al Montegranaro Calcio. 

Respingere dunque l’assalto anconetano (missione di giornata) e proseguire l’assolo di testa (obiettivo di medio periodo), per centrare il tutto Paci si è affidato all’ormai collaudato 3-5-2 contrapposto al 4-4-2 con il rombo di centrocampo allestito dai chiaravallesi. Partenza sprint locale, ed ecco già al 5′ il tiro di Sbarbati fuori di poco a fare il paio con l’ottima azione sviluppata sull’esterno da Del Moro che ha prodotto la palla al centro all’indirizzo di Ferranti, per il susseguente tiro ad incrociare: palo interno e rete del vantaggio. Pronta la reazione dell’ariete ospite Carsetti, servito in area da Sulejmani, a non trovare però il bersaglio grosso per le fortune fermane. Per un primo tempo che raccoglie tutte le marcature della gara in esame arriva anche il raddoppio di Sbarbati, uscito in pressing sul portiere ospite Gagliardini, a trovare l’impaccio altrui, il rimpallo favorevole e quindi il gol. Al 34′, però, c’è un legittimo rigore per la Biagio assegnato per fallo di mano di Ferranti, reo di aver toccato di mano su un tentativo aereo a sterilizzare uno schema da corner biagiotto, con conseguente trasformazione affidata a Cavaliere.

Nella ripresa ecco ripresentarsi lesto tra gli appunti l’avamposto della Biagio, Carsetti, con un colpo di testa filato fuori di poco, incornata replicata a seguire da Albanesi sul fronte opposto ma, nonostante la buona posizione dell’impatto sita all’altezza del dischetto del rigore, la relativa traiettoria non cagiona danno alla difesa chiaravallese. Replica affidata ancora al finalizzatore anconetano Carsetti, protagonista di un bel tiro a giro ma spentosi fuori dallo specchio. Se la punta non riesce a scalfire la retroguardia del Montegiorgio, ecco allora il tentativo del collega di reparto Cavaliere, ancora una volta di testa, dove l’estremo locale Verdicchio si guadagna il pane di giornata. Triplice fischio e vittoria legittima, maturata davanti ad una Biagio Nazzaro senza dubbio meritevole, che certifica così i buoni equilibri tattici e le naturali performance ritrovati in seno al team del direttore sportivo Zeno Cesetti. 

Paolo Gaudenzi

 

Fotogallery

Foto ed assistenza tecnica Massimo Rutinelli

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti