facebook twitter rss

Sequestro di 225 chili di hashish:
gli arrestati restano in cella

CONVALIDATI l'arresto di un 23enne e i fermi di tre marocchini. Lo scorso venerdì i carabinieri avevano chiuso il cerchio su di un presunto sodalizio che aveva come base Monte San Giusto
Print Friendly, PDF & Email

La droga sequestrata

Maxi sequestro di hashish, arresti convalidati e gli imputati restano in cella. Un 23enne di Montegranaro e tre marocchini erano finiti in manette venerdì in seguito ad una operazione di contrasto allo spaccio di droga svolta dai carabinieri del Reparto operativo di Macerata. I militari nel pomeriggio di venerdì sono arrivati a Montegranaro dove, all’interno di un seminterrato hanno trovato l’ingente quantitativo di droga. Si tratta di 225 chili di hashish che sono stati trovati all’interno di 7 trolley, di uno scatolone e di due borsoni. Il seminterrato era nella disponibilità del 23enne D. R., ritenuto il custode della droga che poi veniva smerciata sia nel Maceratese che nel Fermano. Il giovane era stato arrestato. Dopo di lui i carabinieri hanno continuato le indagini e sono arrivati a tre marocchini che vivevano a Monte San Giusto, tutti poi sottoposti a fermo: si tratta di Z. F., 20 anni, del fratello M. F. 33, e di S. H. 38. L’operazione era nata nel novembre del 2017 e ha consentito di smantellare un presunto sodalizio criminale che aveva base a Monte San Giusto. Oggi si sono svolte le udienze di convalida per tutti e quattro. Per D.R. è stato convalidato l’arresto mentre per i tre marocchini c’è stata la convalida del fermo. Tutti e quattro resteranno in carcere. Il 23enne è assistito dall’avvocato Francesca Aguzzi, i tre marocchini dal legale Emanuele Senesi.

 

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti