facebook twitter rss

Il Montegiorgio torna
da Urbania con un pari

ECCELLENZA - Finisce 1-1 la sfida in terra durantina, con il solo punto che è terra fertile per le seconde forze del girone, Atletico Gallo e Porto D'Ascoli, ad accorciare sulla capolista in virtù dei rispettivi successi. Per respingere l'assalto a poco dall'arrivo sarà necessario però battere il Tolentino, mercoledì prossimo in casa
Print Friendly, PDF & Email

L’attaccante Lorenzo Sbarbati, autore di un buon secondo tempo in terra durantina

URBANIA (PS) – Percorso verso la quarta serie solo rallentato, con l’obiettivo nobile che resta comunque a portata di mano.

Atletico Gallo e Porto D’Ascoli negli anticipi di sabato sono andati a nozze, vincendo rispettivamente contro Pergolese e Porto Sant’Elpidio (leggi il nostro articolo) con la conseguenza di aver accorciato sulla capolista, tornata a casa dalla trasferta di Urbania con l’1-1. Montegiorgio 57, duo al seguito 54: per far maturare il diritto alla disputa del prossimo torneo di Serie D a vantaggio della formazione fermana la resa dei conti è solo rinviata. Appuntamento a mercoledì 25, per il primo match ball, l’alternativa domenica 29.

IL TABELLINO

URBANIA 1: Pollini, Renghi, Hoxha, Rossi, Temellini, Patarchi, Pagliardini, Ricci, Ottaviani (78’ Mounssif), Giovannelli 7 (72’ Procacci), Paiardini (85’ Mazzanti). A disposizione: Ducci, Maroncelli, Bucchiarelli e Cantucci. All. Fucili

MONTEGIORGIO 1: Verdicchio, Frinconi, Del Moro, Omiccioli (80’ Ferretti), Vita, Passalacqua, Nazziconi (55’ Ferranti), Polini, Sbarbati, Albanesi, Adami. A disposizione: Monachesi, Donnari, Marini, Sulpizi e Di Ruscio. All. Paci

ARBITRO: Michele D’Ascanio di Ancona; Stefano Pizzagalli e Vincenzo Procentese di Pesaro

RETI: 10’ Temellini, 37’ Passalacqua

NOTE: Allontanato Paci al 40’ st per proteste; ammoniti Ricci, Mounssif, Vita, Nazziconi e Adami; angoli 2-10; recupero 2’+5′, spettatori 350 circa con nutrita rappresentanza fermana

LA CRONACA

La squadra di Massimo Paci con il piccolo vantaggio di conoscere già il risultato maturato dagli inseguitori, di contro, lo svantaggio di incrociare sul proprio fondo una compagine come l’Urbania, ancora in corsa per un obiettivo: tener distante la botola dei playout. Queste le premesse della gara disputata in terra pesarese al cospetto di un nutrito gruppo di tifosi montegiorgesi, vicini alle sorti della squadra cittadina ad un passo dal traguardo chiamato Serie D.

Partono pertanto forte i ragazzi di mister Michele Fucili, tant’è che al 10′, al primo calcio d’angolo di giornata, Verdicchio è già costretto a raccogliere il cuoio dentro il sacco in virtù del colpo di testa vincente firmato Temellini. Poco dopo Patarchi potrebbe addirittura concretizzare il raddoppio durantino, ancora con un’inzuccata, ma la traiettoria impressa alla palla la fa sibilare solo vicino allo specchio. La presunta mazzata sfiorata sveglia la selezione rossoblù, che alza il baricentro d’azione e circa a metà di tempo timbra il legno con un colpo a botta sicura di Nazziconi nuovamente frutto di un corner, con il centrocampista lesto nel trovare il tempo giusto per l’azione sottomisura, risultando però impreciso nell’inquadrare il bersaglio grosso. E’ di fatto la premessa al pari, scaturito da un’ulteriore tiro dalla bandiera ma a trovare, nella circostanza, l’inserimento vincente di Passalacqua per la volé ad infilarsi sotto la traversa. La gioia per il reset di punteggio potrebbe durare poco, perché Ricci, su capovolgimento di fronte, lambisce il palo ospite in diagonale. Un affondo praticamente che nel computo complessivo delle occasioni si annulla grazie a Sbarbati, dinamico nel penetrare la difesa biancorossa, ma prevedibile nel calciare verso Pollini.

Nella ripresa il duello si ripete. La punta ex Folgore Veregra calcia, l’estremo durantino sterilizza la minaccia. La scoccata locale passa allora per il tentativo di Pagliardini, chiuso efficacemente dalla retroguardia rossoblù, ma è ancora l’incontenibile Sbarbati ad andare vicino al bersaglio, poco prima della mezz’ora di gioco, mandando a lato di testa. Il Montegiorgio torna dunque a casa con un solo punto, subendo l’avvicinamento della concorrenza. Niente è compromesso, bisognerà però fare la voce grossa, in casa, nel turno di mercoledì 25 quando al calcio d’inizio della quattordicesima di ritorno ci sarà dirimpetto il Tolentino alla caccia di punti per accorciare lassù in alto e sperare in un posto al sole tra la griglia playoff. Nel mentre si sfideranno proprio le principali rivali al titolo, in terra picena andrà infatti in onda Porto D’Ascoli-Atletico Gallo Colbordolo. 

Paolo Gaudenzi

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti