facebook twitter rss

Il primo maggio riapre
la Chiesetta della Madonna Desolata

MONTE SAN PIETRANGELI - Dopo l’opera di messa in sicurezza, i lavori eseguiti consentono il ripristino dell’agibilità del luogo di culto. Il commento di Leonardo Moschini residente delle Opere Pie Riunite
Print Friendly, PDF & Email

 

La Fondazione Opere Pie di Monte San Pietrangeli riapre la Chiesetta della Madonna Desolata dopo l’inagibilità disposta dal sindaco, che ne aveva interdetto l’accesso per ragioni di pubblica incolumità a seguito degli eventi sismici che hanno interessato l’intero territorio marchigiano.

Dopo l’opera di messa in sicurezza della struttura, su progetto dell’ingegnere Diego Damen e dell’architetto Romano Pellei, i lavori eseguiti consentono ora, infatti, il ripristino dell’agibilità del luogo di culto certificandone la sicurezza ai fini statici e consentendone l’utilizzo.

“Ritengo sia doveroso – commenta il presidente delle Opere Pie Riunite, Leonardo Moschini – ridare al paese un degno luogo di culto, al momento l’unico. Ho voluto accelerare i tempi per far sì che si potesse riaprire il primo maggio, in occasione dell’inizio del mese mariano, questo luogo di preghiera dedicato proprio alla Madonna. I cittadini potranno tornare così nella loro piccola ma tanto amata chiesa, affrescata dal pittore monsanpietrino Oscar Marziali. Ringrazio la cittadinanza che ha risposto molto concretamente e in modo rapido, alla raccolta fondi per sostenere le spese dei lavori per la riapertura. Se possiamo rientrare nella chiesetta è anche grazie a loro”.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti