facebook twitter rss

Il quartiere Marina Picena al centro degli incontri del sindaco Franchellucci: “Importante dare continuità ad un percorso positivo”

PORTO SANT'ELPIDIO - Tra i temi toccati quello della pineta che ha bisogno, non solo di manutenzione, ma di un occhio lungimirante. Nel 2013 l'amministrazione è arrivata prima ad un bando regionale grazie al quale è stato possibile impiantare nuove specie arboree che permetteranno di non far mancare l'immagine della pineta in futuro
martedì 24 aprile 2018 - Ore 15:57
Print Friendly, PDF & Email

 

 

Continua il giro dei quartieri per illustrare il lavoro svolto negli ultimi  5 anni dall’amministrazione comunale di Porto Sant’Elpidio. Ieri sera tappa alla sede del quartiere Marina Picena. “Il sindaco – spiega il Partito Democratico nel raccontare la serata- ha esordito parlando della nuova sede, ricordando che in passato le assemblee si svolgevano nella vecchia chiesa S. Pio X. Infatti, una delle richieste pervenute da Marina Picena, fu proprio quella di dare una vera e propria casa all’associazione dove, tra l’altro, si è creata una splendida collaborazione con il cag. Una sede quindi ora luogo di ritrovo e che proprio in serata ha visto un’ampia partecipazione. Tra i principali interventi realizzati nel quartiere c’è senza dubbio il completamento dei lavori di viabilità in via Francia, con i quali sono state accolte le istanze del quartiere e che hanno permesso di risolvere i diversi disagi della via. Fino a 5 anni fa era ancora una strada morta, dove spesso le forze dell’ordine dovevano intervenire in quanto, a causa del vicolo cieco, si accumulavano le auto e si verificavano episodi non consoni al decoro del quartiere. Via Francia è stata quindi prolungata fino al collegamento con la nuova chiesa di Marina Picena e sono stati aumentati i parcheggi che finalmente sono diventati realtà. Realizzato anche il rifacimento dei marciapiedi e degli impianti fognari del quartiere, soprattutto nella già citata via Francia e in via Sardegna. Altro intervento realizzato è stato il manto stradale di Via Ungheria. Essa è anche interessata da un progetto che vede la riqualificazione del parco che insiste davanti al campo sportivo Belletti”.

Partito Democratico elpidiense che spiega: “Per quanto riguarda il sottopassaggio di Via Canada, le sue vicende legate al blocco di viabilità a causa delle piogge sono ormai un ricordo. L’amministrazione ha optato per un intervento radicale, raddoppiando l’impianto di pompaggio. Dal 2015, nonostante momenti di fortissime piogge, il problema può definirsi risolto. Altro importante punto toccato dal Sindaco è la pineta. Una pineta che sta invecchiando e che ha bisogno, non solo di manutenzione, ma di un occhio lungimirante. Nel 2013 l’amministrazione è arrivata prima ad un bando regionale grazie al quale è stato possibile impiantare nuove specie arboree che permetteranno di non far mancare l’immagine della pineta in futuro. Interessata da un’ opera straordinaria di potatura e dalla rimessa a nuovo di determinate attrezzature del percorso salute. Il Sindaco ha sottolineato un’importante risultato ottenuto per villa Baruchello. Essa ha bisogno di interventi di riqualificazione strutturale degli immobili ed è vincolata dalla Sovrintendenza, di conseguenza determinate opere devono essere fatte da ditte certificate. Ciò non era fattibile con le sole risorse comunali. Si è lavorato quindi per cercare altri fondi ed ora il comune riceverà 1 milione di euro di finanziamento per la riqualificazione. Quella dell’ ex area Marchetti (ex Ligmar) è invece una situazione sbloccata grazie anche alla tenacia dell’amministrazione. Fino a 3 anni fa totale c’era il totale degrado. L’ area è stata oggetto di variante urbanistica nella precedente amministrazione dando la possibilità ai privati di realizzare attività commerciali e opere compensative a vantaggio del quartiere come ad esempio: viabilità, rotonda, realizzazione di un centro sociale per il quartiere fonte di mare, collegamento sottopassaggio tra lungomare europa e statale. L’ amministrazione ha insistito con la proprietà affinché si iniziasse con la pulizia dell’area per poi arrivare alla demolizione. Oggi non si assiste più al degrado immobiliare e le prospettive future sono decisamente migliori. La proprietà ha presentato il permesso a costruire e appena verrà rilasciato finalmente inizierà il percorso di riqualificazione”.

Pd che conclude: “Per quel che riguarda gli accessi pedonali e ciclabili al mare si è lavorato con buoni risultati alla situazione legata a molte proprietà private che interessano le zone interessate affinché gli stessi privati presentassero piani per gli accessi. Migliorati anche molti aspetti legati alla viabilità e ad altri tipi di opere: collegamento tra via Mar Tirreno e via Mar dei Caraibi; tra via Mar Ligure e la statale realizzati miglioramenti per la viabilità; posizionamento di dissuasori di velocità via Trentino, via Mar Baltico e via Francia con dossi in cemento che hanno permesso la diminuzione della velocità; riqualificazione energetica con l’installazione di lampade a Led andando così a risparmiare molti soldi di illuminazione pubblica. Nel 2013 si spendeva 900.000 euro all’anno, ora 250.000 in meno all’anno. Altri due interventi pronti immediatamente a partire: 1) finanziamento regionale per il risanamento e impermeabilizzazione del tetto della scuola dell’infanzia 2) rifacimento del tappetino alla piattaforma di pallacanestro appena dopo la festa del primo maggio. Il Sindaco ha descritto e approfondito importanti aspetti legati al quartiere Marina Picena/Fonte di Mare e dimostrato quanto di buono è stato realizzato dall’amministrazione nel corso del suo mandato. È importante dar continuità ad percorso che si è rivelato essere positivo, non solo per il quartiere, ma per tutta la città di Porto S. Elpidio”.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page
Caricamento..


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


Caricamento..
X