facebook twitter rss

Serd e Cittadella del sole, Marcotulli:
“La dottoressa Sacchini ha posto questioni
che non possiamo trascurare”

PORTO SANT'ELPIDIO - Il candidato sindaco di centro destra: "La direttrice del servizio ci impone però una riflessione sulla necessità di aprire una stagione diversa, di reale attenzione alle problematiche sociali, di dialogo costante con gli operatori del settore, fonti preziose per essere amministratori responsabili ed evitare sterili spot"
Print Friendly, PDF & Email

“Credo che il dibattito apertosi ieri al convegno sul futuro del Serd e della Cittadella del sole meriti massima attenzione. Sarebbe semplice polemizzare con un sindaco che ha imbastito questo appuntamento per esaltare i risultati della sua amministrazione, ma è finito vittima di se stesso, non ha ottenuto alcuna garanzia su quel trasferimento per cui lanciava proclami già 5 anni fa, in più ha ricevuto una dura reprimenda da chi ha dedicato una vita professionale alla cura delle dipendenze. Ma dobbiamo andare oltre.”. Il candidato sindaco di centro destra Giorgio Marcotulli entra nel merito del convegno di ieri in cui su è parlato della gestione delle dipendenze e del sociale.

“La dottoressa Sacchini ha posto questioni che non possiamo trascurare – spiega Marcotulli – Un problema di tossicodipendenza e diffusione di droga attuale più che mai nella nostra città, un servizio che per funzionare al meglio avrebbe bisogno di risorse e tempi di apertura molto più ampi, un sostanziale disinteresse di durata trentennale degli amministratori sul tema delle dipendenze.
Credo che lo spostamento del Serd dall’attuale collocazione resti una scelta necessaria, per problemi di funzionalità, di ampiezza degli spazi, di difficoltà nella coesistenza con il poliambulatorio nello stesso stabile”.

Marcotulli aggiunge: “La direttrice del servizio ci impone però una riflessione sulla necessità di aprire una stagione diversa, di reale attenzione alle problematiche sociali, di dialogo costante con gli operatori del settore, fonti preziose per essere amministratori responsabili ed evitare sterili spot. Per chiudere, quanto all’ampliamento ed ai nuovi servizi del Coser alla Cittadella del sole, nulla da eccepire sulla qualità delle proposte presentate ieri. Mi chiedo solo come mai non si trovi un rigo di questa progettualità nel piano triennale delle opere pubbliche 2018-20 approvato da questa Amministrazione comunale. Allora mi chiedo: di cosa stiamo parlando?”


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti