facebook twitter rss

Il ”Guanto d’Oro”, a Fermo
i migliori giovani italiani

BOXE - Dal 15 al 17 giugno, all'interno della palestra fermana di via Leti, si scontreranno otto selezionati pugili della Penisola fino ad un massimo di 22 anni d'età. Manifestazione possibile grazie all'impegno della Nike Fermo. La soddisfazione del Comitato Regionale nelle parole dell'esponente elpidiense Bruno Cozzi
Print Friendly, PDF & Email

FERMO – Arriva il “Guanto d’Oro“, manifestazione nazionale dove saranno convocati i migliori otto atleti di ogni categoria fino ai 22 anni.

Si tratta di una delle più importanti aggregazioni nazionali, messa in piedi grazie agli sforzi del Comitato Regionale Marche, che ha attribuito l’organizzazione della kermesse alla Nike Fermo, presieduta da Luciano Romanella. 

Grande soddisfazione anche per il vice presidente del Comitato Marche, l’elpidiense Bruno Cozzi che dichiara: “Dopo tanti anni di attività nel Comitato, spesi al servizio di questo sport per l’intera regione, avere una manifestazione di tale portata nel territorio fermano è per me motivo di soddisfazione – il suo approccio -. Un grazie alla Federazione Pugilistica Italiana, in particolare al presidente Vittorio Lai, amico da tanti anni. Un grazie lo debbo anche all’associazione Nike Fermo per aver dato quelle garanzie organizzative che abbiamo potuto mettere sul tavolo della F.p.i e che si sono dimostrate vincenti per l’assegnazione della manifestazione”.

“Arriveranno così atleti da tutta italia, come arriveranno tutti i presidenti dei comitati italiani per una riunione federale – prosegue Cozzi – quindi avremo anche tutto il gota della dirigenza nazionale per una consulta con i presidenti di comitato. Le giornate di gara ne saranno tre,  dal 15 al 17 giugno, non mancheranno ospiti sia del mondo della politica che dal mondo dello sport. Attendiamo quindi a Fermo un pubblico numeroso che faccia da cornice ad una manifestazione di alta levatura nazionale“.

p. g. 


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti