facebook twitter rss

Le proposte dei giovani per la città:
le Consulte a confronto con gli amministratori

FERMO - I gruppi hanno lavorato e lavorano in modo accurato, dimostrando di dare piena esecuzione al progetto regionale in atto e contribuendo a far sì che il capoluogo diventi città amica dei bambini e delle bambine
Print Friendly, PDF & Email

I giovani ed i ragazzi della città vogliono realmente partecipare alla vita della città con idee e contributi, spunti di riflessione che nascono da quanto vedono e osservano, dallo scambio di opinioni con i loro coetanei.

Ed ecco che i gruppi operativi delle due Consulte dei giovani, quello delle scuole elementari e quello che vede insieme medie e superiori, nei giorni scorsi hanno incontrato i rappresentanti dell’Amministrazione comunale per consegnare loro proposte per la città.

La Consulta delle Scuole Elementari, presieduta da Giulia Moreschini, vice presidente Alice Calcinaro, e la Consulta delle scuole medie e superiori, presieduta da Tommaso Sandroni Tommaso, vice presidente Tascini Camilla, in due giorni distinti hanno incontrato il sindaco Paolo Calcinaro, l’assessore Mirco Giampieri e la presidente del Consiglio Lorena Massucci presentando alcune proposte e idee che hanno spaziato dallo sport all’ambiente, dal supporto a iniziative scolastiche a manifestazioni del tempo libero.

Amministratori che hanno espresso parole di apprezzamento per il lavoro che questi ragazzi stanno portando avanti, per l’impegno e la passione che mettono e per questo dialogo fra Amministrazione e Consulte, che rappresentano gli alunni delle principali scuole dell’obbligo cittadine, in un rapporto cordiale e realmente propositivo.

Gruppi che hanno lavorato e lavorano in modo accurato, che dimostrano di essere attivi e dinamici nel fare le proposte per la loro città, dimostrando di dare piena esecuzione al progetto regionale in atto e contribuendo a far sì che Fermo diventi, veramente, città amica dei bambini e delle bambine.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti