fbpx
facebook twitter rss

Ladri affamati da Rosmarino:
rubano monete, pizza ed Estathè

PORTO SANT'ELPIDIO - Malviventi la notte scorsa in azione in via Trentino: hanno forzato la porta di sicurezza, poi hanno portato via alcune decine di euro di fondo cassa ed un router per la connessione wifi; trafugati anche vassoi di pizza e bevande, il titolare Menconi: "E' la seconda volta che ricevo visite, ora sarò costretto a montare un sistema d'allarme"
Print Friendly, PDF & Email

P.Pier.

Ladri affamati la notte scorsa alla pizzeria Rosmarino di via Trentino, a due passi dalla nuova chiesa di Marina Picena. Ignoti hanno prima tentato di accedere aprendo la finestra sopra la porta principale, dopo essersi arrampicati con l’aiuto di un tavolo posizionato all’esterno. Non riuscendo nell’impresa, si sono ricavati un varco scardinando l’uscita d’emergenza e sono entrati. Una volta all’interno della pizzeria, hanno aperto la cassa, dove hanno trovato alcune decine di euro in monete, e messo sottosopra il locale in cerca di denaro. Hanno rubato anche un router per la connessione internet. Evidentemente insoddisfatti dal modesto bottino, si sono consolati gozzovigliando. Dal bancone hanno trafugato due vassoi di pizza, che il titolare avrebbe consegnato oggi all’associazione Il Samaritano, alcune bottigliette d’acqua e confezioni di Estathè.

Il proprietario della pizzeria, Marco Menconi, si è accorto del furto stamattina, appena arrivato nel suo negozio. “Ho visto un tavolo posizionato davanti alla porta, poi ho notato l’ingresso forzato. Più tardi mi sono reso conto che mancavano anche alcuni vassoi di pizza che avevo preparato per consegnarli al Samaritano per la mensa dei poveri, oltre ad alcune bevande. La refurtiva è minima, una sessantina di euro di fondo cassa, vedremo ora quanto servirà per riparare il danno. La porta era già stata forzata poco prima di Natale, anche in quell’occasione qualcuno era entrato lasciando il locale a soqquadro senza trovare nulla da rubare. Ora probabilmente sarò costretto a montare un sistema d’allarme”.
Preoccupato, il commerciante, per il ripetersi di episodi criminosi. “La zona purtroppo non è molto sicura, capita di notare movimenti sospetti nei pressi dei binari ferroviari. Credo che sarebbe utile un’illuminazione della piazza un po’ più potente, certo non risolverebbe tutti i problemi, ma di notte l’area è piuttosto buia. Ora andiamo verso l’estate e c’è più movimento in giro, ma d’inverno, uscendo dal locale, spesso ho avuto paura”.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


X