facebook twitter rss

Da Vinci-Ungaretti in festa: gli studenti
“banchettano” parlando di integrazione

FERMO - Appuntamento finale in Piazza del Popolo mercoledì 6 giugno a partire dalle ore 18. Il programma con tutti gli interventi da parte degli alunni di Infanzia, Primaria Secondaria di I grado
Print Friendly, PDF & Email

Mercoledì 6 giugno, in Piazza del Popolo a Fermo, si terrà la manifestazione “EmozionArti… e adesso viene il bello”, conclusione di un percorso didattico annuale dell’Istituto Da Vinci-Ungaretti. All’interno della progettualità che mira a far riflettere sul tema della bellezza si sono costruiti percorsi specifici per ogni ordine di scuola: infanzia, primaria, secondaria di I grado, che diffondano i valori della cittadinanza attiva, della solidarietà, della tolleranza.

Tale progetto tiene in considerazione tre aspetti fondamentali:

– Orientare al sentire estetico e ad apprezzare il “piacere del bello”;

– Sostenere lo sviluppo della creatività e dell’immaginazione;

– Esercitare la capacità di riconoscere e gestire sempre meglio le proprie emozioni.

“Nella scuola dell’Infanzia – spiega la dirigente scolastica Marinella Corallini – ci si è avvicinati all’arte e in stretta collaborazione con il Liceo Artistico ‘Preziotti’ i piccoli hanno studiato e riprodotto opere d’arte.

Nella scuola primaria si è affrontato il tema della bellezza come capacità di cogliere ed esprimere emozioni. Incontrare il bello ha permesso di intraprendere un cammino che ha sensibilizzato e offerto stimoli adeguati per sviluppare capacità critica e andare oltre gli stereotipi, riconoscendo, in tal modo, modelli culturali positivi.

In tutte le classi prime della scuola secondaria si è lavorato sulla bellezza del creato e sulle emozioni provocate dal mondo che ci circonda, realizzando un percorso didattico legato ai cinque sensi.

Nelle classi seconde si è andati “a caccia della bellezza nel viaggio tra i siti patrimonio dell’umanità in Europa.

Nelle classi terze la bellezza è data dall’incontro con l’altro, attraverso la parola orale e scritta pronunciata o ascoltata.

Le attività laboratoriali svolte durante l’anno sui temi dell’immigrazione, dell’accoglienza, dell’integrazione – aggiunge la preside – si concluderanno attorno ad un tavolo imbandito dove le studentesse e gli studenti ‘banchetteranno’ con menù di poesie recitate, brani in prosa intervallati da intermezzi musicali”.

IL PROGRAMMA

ore 18.00 Benvenuto degli sbandieratori

ore 18.10 Saluto della Dirigente Scolastica e del Sindaco

Come un pittore (Canti alunni scuola dell’Infanzia)

Laboratorio Body painting (Scuola dell’Infanzia in collaborazione con il Liceo Artistico / Cortile Curia Arcivescovile)

Esposizione lavori e giochi (Scuola Primaria)

Sentiamo le emozioni – Percorso sensoriale (Classi I Secondaria di I grado L’uomo e la bellezza: un binomio perfetto (Classi II Secondaria di I grado)

ore 18.20 Flash mob (Coreografia alunni Scuola Primaria)

ore 18.30 La bellezza dell’incontro: la mappa di un nuovo mondo (Letture Classi III Secondaria di I grado)

ore 19.15 L’emozione ha sempre voce (Coro alunni Secondaria di I grado)

ore 19.30 Adesso viene il bello (Mimo alunni Secondaria di I grado)


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


X