facebook twitter rss

Steven Soderbergh torna alla grande con “La Truffa dei Logan”

Per gli appassionati di cinema la recensione di Eraldo Di Stefano
Print Friendly, PDF & Email

Il regista di Ocean’s Eleven, Ocean’s Twelve ed Ocean’s Thirteen, tra gli altri, torna nelle sale con una commedia di rapina.

Jimmy Logan (Channing Tatum) è un padre divorziato del West Virginia che, per disperazione e con l’intento di sistemare i guai familiari, idea un’elaborata rapina alla Charlotte Motor Speedway nel Nord Carolina, durante la gara automobilistica Coca-Cola 600. La goccia che fa traboccare il vaso è la decisione della sua ex moglie (Katie Holmes) di trasferirsi in un altro stato portando con sé la loro figlia.

Jimmy inizia così a tracciare le regole per il colpo perfetto, convincendo anche suo fratello Clyde (Adam Driver) e sua sorella Mellie (Riley Keough) ad unirsi a lui. Ma perché la rapina riesca bene, c’è bisogno di tirar fuori dalla prigione l’esperto di esplosivi Joe Bang (Daniel Craig).

Come un colpo di fulmine “La Truffa dei Logan” dosa bene le emozioni, sa quando alternare un’esplosione ad una cauta trattenuta, l’intero progetto della rapina viene svelato lentamente e andando avanti emergono sempre nuovi dettagli che continuano a “distorcere” la narrazione.

La sceneggiatura è scattante e allegra, talvolta è esilarante già solo la posizione degli attori nella scena, oltre alle svariate gag sui tempi delle esplosioni, ad esempio.

Le interpretazioni dei fratelli Logan Jimmy e Clyde sono credibili e il regista lascia spazio ad ognuno dei personaggi, così che si arriva a conoscerli come uomini, piuttosto che come stereotipi di quello che rappresentano.

Il film regala una piacevole compagnia, è vero che molti registi possono mettere insieme gli elementi di un film di rapina – suspense, umorismo, trama contorta – tuttavia Soderbergh sa come raccordare e far reggere tutti questi elementi in modo giusto.

di Eraldo Di Stefano


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


X