facebook twitter rss

La terza età si mette in moto
Passeggiate sul lungomare
per tenersi in forma

PORTO SAN GIORGIO - Due comuni, Fermo e Porto San Giorgio, l'Acli, il Coni e l'Area Vasta 4 insieme per un progetto che partirà il 19 giugno. Obiettivo avvicinare tutti allo sport attraverso una sana camminata.
Print Friendly, PDF & Email

di Sandro Renzi

Due comuni, Fermo e Porto San Giorgio, l’Acli, il Coni e l’Area Vasta 4 insieme per un progetto che partirà il 19 giugno. Obiettivo avvicinare tutti allo sport attraverso una attività motoria comune: camminare. Destinatari saranno in primis gli appartenenti alla terza età ma non solo. “E’ la prima volta che a livello nazionale si mettono insieme tutti coloro che hanno interesse a far fare sport e prevenzione” racconta Giulio Lucidi, vicepresidente regionale delle Acli. Oggi in conferenza stampa sono stati illustrati i dettagli del progetto “Sport senza età – Salute in cammino”. Il programma prevede due camminate settimanali con partenza dal municipio  di Porto San Giorgio. Il martedì alle 21 ed il sabato alle 8. In più un’ora settimanale sarà riservata alla socializzazione, utile per sviluppare le funzioni cognitive. “Ottima collaborazione con le Acli -ha commentato Francesco Gramegna, assessore ai servizi sociali- iniziativa necessaria e da supportare”. Gli fa eco il suo collega Valerio Vesprini, assessore allo sport. “Da tempo collaboriamo con le Acli e investiamo su altri progetti simili. Nello specifico quello che partirà a breve consentirà di aiutare anche la socializzazione tra i partecipanti”. Sulla stessa lunghezza d’onda  Mirco Giampieri, assessore allo sport del comune di Fermo. “E’ uno strumento antinvecchiamento, utile per ridare fiducia e migliorare la salute di chi vi partecipa”. Si camminerà sul lungomare muniti di pettorina. “I risvolti di una camminata sono tanti -rimarca Ermes Brandimarti, presidente Acli Fermo- utile per prevenire tante patologie”. Un dato su tutti. Il 6% delle morti annue nell’Ue sono ascrivibili all’inattività fisica. Basta poco allora per rimettersi in moto. Quello della camminata insieme diventa quindi il pretesto per stimolare gli anziani ad uscire da casa e recuperare la dimensione della socialità. Per partire occorrerà avere almeno 25 partecipanti con almeno 50 anni di età. Stefano Amici è incaricato di organizzare il progetto, ed accompagnerà i gruppi. “Camminare fa benissimo, lo dicono studi fatti secoli fa”. Tutti pronti allora ai nastri di partenza, si fa per dire, ma nessun premio in palio.

 

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


X