fbpx
facebook twitter rss

La Cisl lancia l’allarme: “Sempre meno posti letto all’Inrca”

FERMO - Il segretario Cisl Giuseppe Donati "Senza interventi immediati, l'Inrca di Fermo rischia di sparire portandosi dietro le tante professionalità che in essa sono presenti"
Print Friendly, PDF & Email

“Da mesi la struttura soffre per la carenza di numerosi infermieri ed OSS tanto che già un mese e mezzo fa, la Direzione Generale INRCA, senza nemmeno il confronto con i sindacati ma nemmeno con l’Area Vasta 4, ha provveduto all’accorpamento di due reparti ( Riabilitazione e Lungodegenza Post acuzie) e tagliato posti letto. Meno 5 posti in Riabilitazione e meno 7 posti in Lungodegenza Post acuzie. Questo, a tutela dei professionisti ed operatori rimasti in pochi e per garantire la qualità delle cure.
Parliamo della carenza di circa 10 unità tra Infermieri ed OSS che per la struttura di Fermo sono numeri pesanti”.

E’ la protesta che parte dal segretario Cisl Fp Giuseppe Donati che in merito all’Inrca di Fermo spiega: ” Il continuo ping pong tra Direzione Generale e Regione per l’approvazione del piano assunzioni, ha paralizzato la sede di Fermo perchè, senza l’atto approvato dalla Regione, la graduatoria degli Infermieri, frutto dell’espletamento del concorso pubblico terminato a gennaio scorso con 480 idonei, non può essere utilizzata”.

Donanti aggiunge: “La situazione è talmente grave che circa 10 giorni, la Direzione Generale ha disposto ulteriori tagli di posti letto. Ulteriore taglio di 3 posti letto alla Lungodegenza Post Acuzie e 3 posti alla Riabilitazione. Senza interventi immediati, l’Inrca di Fermo rischia di sparire portandosi dietro le tante professionalità che in essa sono presenti”.

 


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


X