facebook twitter rss

La Futura 96 ringrazia Matteo Calvà
e per la prossima stagione
si affida a Gianni Clerici

PROMOZIONE - Dopo la salvezza raggiunta con una giornata di anticipo, il sodalizio capodarchese pensa al futuro e saluta il tecnico che lascerà la panchina rossoblù in eredità al sessantanovenne ex allenatore dell'Elpidiense Cascinare
Print Friendly, PDF & Email

Gianni Clerici, nuovo tecnico della Futura 96

CAPODARCO di FERMO – Dopo l’esperienza in Prima Categoria nel 2005/06, dove chiuse in nona posizione, e quella nella stagione 2011/12, quando venne sostituito in corso d’opera da Roberto Bagalini, per Matteo Calvà si chiude la terza parentesi sulla panchina della Futura 96.

«Sono davvero entusiasta – erano state le prime parole del tecnico 46enne dopo la chiamata del club capodarchese della scorsa estate –. Dopo cinque anni di inattività il ritorno alla Futura è qualcosa di stimolante e positivo. Ho voglia di riscatto perché mi sono seduto su questa panchina già due volte, ma in ambedue i casi l’epilogo non è stato dei migliori». Questa volta Calvà ha avuto la sua rivincita. Il conto in sospeso è stato saldato. La Futura ha conseguito l’obiettivo stagionale della salvezza diretta, togliendosi anche delle belle soddisfazioni.

È proprio per questo che la società rossoblù, pur non riconfermandolo per la prossima stagione, lo ha ringraziato per l’ottimo lavoro svolto, con il massimo impegno e professionalità. 

«Siamo grati a mister Calvà per tutto quello che ha fatto, ma abbiamo deciso di prendere una strada diversa per il prossimo anno – ha commentato il direttore sportivo della Futura 96, Daniele Santarelli –. Avevamo intenzione di girare pagina e di allestire un progetto con una persona che sa di calcio e che ha molta esperienza sul campo». In tal proposito, a sostituire Calvà alla guida tecnica dei capodarchesi sarà Gianni Clerici, sessantanovenne ex allenatore di Ciabbino, Venarotta, Cuprense, Amandola e tra le altre Elpidiense Cascinare. 

Quella targata 2018/19 sarà dunque una Futura ambiziosa, ma per conoscere se gli interpreti saranno gli stessi della stagione appena conclusa o meno ci sarà ancora da aspettare. «I numeri nel calcio sono particolari, non è certo che l’anno prossimo faremo meglio, ma c’è questa volontà– ha proseguito Santarelli –. A breve inizieremo a valutare chi farà parte ancora della rosa. Al momento posso solo dire che, a parte i partenti Bartolini ed Aquinati, non abbiamo parlato con nessun giocatore. Sicuramente non tutti saranno riconfermati perché ci sono anche situazioni di prestiti, di definitivo non c’è nulla. Abbiamo intrapreso dei contatti con 6/7 profili nuovi per sondare un po’ il terreno e capire se ci possa essere o meno la possibilità di un arrivo alla Futura. Tuttavia il tutto si valuterà successivamente con maggiore calma con il nuovo tecnico».

Leonardo Nevischi


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti


X