facebook twitter rss

Agrifestival: buona la prima, Rossi: “obiettivi, aggregare e informare
gli agricoltori” (FOTO)

MONTERUBBIANO - Grande partecipazione di pubblico ed espositori, un convegno sul tema agricoltura e gare. Gli organizzatori pensano a replicare d'estate sulla costa
Print Friendly, PDF & Email

di Alessandro Giacopetti

Grande partecipazione sia di pubblico sia di espositori, con oltre 150 trattori presenti a Monterubbiano, un convegno sul tema agricoltura e gare. E’ palpabile la soddisfazione degli organizzatori della prima edizione di Agrifestival tractor, svolto domenica 10 giugno dalle 9 del mattino fino a sera nel tratto compreso tra Porta Marina e il cimitero monterubbianese, direzione Moresco. Domani sera l’associazione Trattoristi per passione che lo ha organizzato assieme a Comune e Pro Loco, farà una riunione per tracciare il bilancio e pensare già alle edizioni future. Pietro Rossi assieme a Sandro Grifi sono gli imprenditori locali del settore della lavorazione carni che hanno avuto l’idea.

“Siamo estremamente soddisfatti – esordisce Pietro Rossi aggiungendo che – l’organizzazione ha richiesto un grande sforzo. Grazie al meteo perfetto sono stati 150 i trattori presenti, alcuni anche dalle province di Ascoli e Teramo, oltre che dall’entroterra del Fermano. L’obiettivo di Agrifestival tractor è creare aggregazione tra agricoltori, confrontarsi e scambiarsi idee.

Importante anche il convengo sul PSR 2014-2020 di domenica mattina al polo San Francesco sulla sicurezza in agricoltura, che ha trattato ad esempio l’arco antiribaltamento”. Con Roberto Gatto, dirigente della Regione Marche in veste di moderatore, ha visto gli interventi di Lorenzo Bisogni, dirigente Regione Marche, Andrea Strafonda, dipendente regionale al distaccamento di Fermo dell’ispettorato agrario. Sulla sicurezza in agricoltura ha parlato Samuele Bassetti della ditta CO2. Apertura affidata al saluto del sindaco di Monterubbiano, Maria Teresa Mircoli, e presenza tra il pubblico dei sindaci di Moresco, Lapedona, Campofilone, Monte Giberto, Torre San Patrizio, oltre a Primo Tacchetti della Camera di Commercio di Fermo. “Ente camerale che ci ha aiutato molto in termini economici – aggiunge Pietro Rossi – ci siamo appoggiati anche alla corporazione dei Bifolchi di Sciò la Pica, e alla Pro Loco di Monterubbiano che ha preparato il pranzo.

Nella riunione dell’associazione Trattoristi per passione in programma domani sera, valuteremo cosa ha funzionato e cosa no e penseremo alla prossima edizione. Vorremmo organizzare una due giorni: sabato sera stand gastronomici, e domenica convegno, esposizione mezzi e gare. Il prossimo anno vorremmo inserire anche una nuova sfida di abilità nella guida del trattore”, anticipa Rossi. Quest’anno sono state due le gare: una in collaborazione con la Manovella del Fermano e l’altra una gara di traino con oltre 40 trattori.

“L’anno prossimo, nello stesso periodo, questa manifestazione si svolgerà ancora a Monterubbiano – conferma Rossi – ma c’è l’idea di realizzarne un’altra data in un Comune della costa fermana d’estate, dove poter portare i trattori per mostrarli a chi non è solito vederli e soprattutto ai turisti. Sarebbe curioso vedere gare di trattori sulla sabbia.
Da Cagli in provincia di Pesaro, sono arrivati 14 rappresentanti della manifestazione Tractor Days, in programma il prossimo 5 agosto con alle spalle 17 anni di esperienza e successo. Ho promesso che ricambierò la visita per scambiarci le idee e per arrivare ad un gemellaggio. Poi era presente la rappresentanza di Tempi di Aratura che si svolge a Cupra Marittima, arrivata con i trattori e che ci ha dato alcuni consigli sull’organizzazione”.


© RIPRODUZIONE RISERVATA


Torna alla home page


Per poter lasciare o votare un commento devi essere registrato.
Effettua l'accesso oppure registrati




Gli articoli più letti